Inchiesta Regione, indagato anche Maurizio Rossi, editore di Primocanale

All'attenzione della procura genovese i rapporti tra Primocanale, Toti, Cozzani ed Esselunga

Inchiesta Regione, indagato anche Maurizio Rossi, editore di Primocanale

Tra gli indagati nella maxi-inchiesta della procura di Genova che ha portato, tra l’altro, all’arresto del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e del suo capo di gabinetto, Matteo Cozzani, c’è anche l’editore di Primocanale ed ex senatore, Maurizio Rossi. È quanto riporta l’agenzia Dire.

I fari della procura, spiega l’agenzia, sono puntati sui rapporti tra Primocanale, Toti, Cozzani ed Esselunga. A Toti e Cozzani viene contestato “di aver accettato la promessa di Francesco Moncada, consigliere di amministrazione di Esselunga, di un finanziamento illecito rappresentato dal pagamento occulto di alcuni passaggi pubblicitari sul pannello esposto sulla Terrazza Colombo, per la campagna elettorale comunale del 12 giugno 2022, a fronte dell’impegno di sbloccare due pratiche di Esselunga pendenti in Regione relative alla apertura di due punti vendita rispettivamente a Sestri Ponente e Savona”.

Per Moncada è scattato il divieto temporaneo di esercitare attività imprenditoriale e professionale.

Terrazza Colombo è la grande terrazza in cima al grattacielo Piacentini, in piazza Dante, a Genova, che ospita anche gli studi dell’emittente televisiva, e rientra tra le proprietà del gruppo di Maurizio Rossi.

La Terrazza riceve finanziamenti da molti enti genovesi per organizzare eventi, serate e promozioni politiche e istituzionali. “Non ho mai avuto contezza né sentito parlare mai da nessuno di accordi di questo tipo, ma so che Esselunga è un nostro ottimo inserzionista”, ha detto il direttore di Primocanale, Matteo Cantile, in diretta nella tarda mattinata, dando la notizia al pubblico.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here