Hockey su prato, installate le nuove panchine dello stadio Giorgio Arnaldi

Al Lagaccio terminata la ristrutturazione, avviata dal Comune, grazie a un accordo tra Federazione italiana hockey e Asef

Un anno fa, era il giugno del 2023, il campo da hockey su prato “Giorgio Arnaldi” del Lagaccio, era stato inaugurato dopo radicali lavori di adeguamento effettuati dal Comune di Genova: ristrutturato con un manto erboso sintetico di ultima generazione, aveva bisogno, per essere completo, delle panchine a bordocampo. Oggi, nell’anno in cui Genova è capitale europea dello sport, l’intervento è stato fatto dalla Federazione Italiana Hockey (Fih) grazie ad un accordo per la fornitura con Asef srl, la società di onoranze e trasporti funebri pubblico partecipata che, ormai da anni, è attiva in ambito sociale e nel sostegno allo sport in città.

Nel primo pomeriggio odierno, in occasione del match della massima serie tra Superba e Cus Pisa, le nuove strutture sono state inaugurate dal presidente del comitato regionale ligure Fih Franco Melis e dall’amministratore unico di Asef Maurizio Barabino. «L’hockey su prato è un movimento in crescita costante – commenta Barabino – Oggi, solo a Genova, la Federazione conta oltre 500 iscritti. La Liguria è la prima regione in Italia nel rapporto tra numero di praticanti e numero di abitanti. L’attività federale si basa sul lavoro di molti volontari, tra cui anche il presidente ligure Melis. Abbiamo accolto la sua richiesta di sostegno, felici di portare a termine un lavoro che era stato avviato dal Comune di Genova, che si era fatto carico della maggior parte degli oneri con la ristrutturazione del campo».

Nell’accordo tra Fih e Asef, oltre alla fornitura delle panchine, vi è la stipula di una convenzione che prevede agevolazioni e sconti per tutti i tesserati liguri e i loro famigliari che vengano a trovarsi nel difficile momento di una perdita.

«Asef è una società pubblico partecipata che è fortemente impegnata nel sostegno alle attività socialmente rilevanti – dice Franco Melis – Siamo felici che i suoi vertici, Maurizio Barabino e Franco Rossetti, abbiano valutato positivamente la nostra richiesta e ci abbiano affiancati nel completamento della struttura del Lagaccio».

Il “Giorgio Arnaldi” ha infatti una valenza particolare a livello cittadino.  «È l’unico campo in ambito comunale che abbia le caratteristiche per ospitare partite agonistiche della massima serie – spiega il presidente ligure della Fih – È un teatro perfetto per ospitare incontri a 11 di una disciplina sportiva in grande ascesa».

Franco Melis sottolinea che si tratta di uno sport molto dinamico e performante, che non richiede caratteristiche fisiche particolari. «Una statura media e una buona forma fisica sono le caratteristiche base per praticare questo sport che è sostanzialmente fatto di scatti e, quindi, anaerobico – precisa – Poiché la rotazione della mazza si imprime con la mano sinistra, i mancini sono molto ricercati».

Nel 2020 l’hockey su prato è stato accolto tra le discipline del Trofeo Ravano, dando grande impulso al tesseramento dei più giovani. «Oggi solo al “Ravano” possiamo contare ben 40 squadre di bambini della scuola primaria – conclude Melis – Molti dei bambini che hanno scoperto questo sport si sono appassionati, iscrivendosi ad una delle nove società presenti a Genova (in Liguria sono 14, ndr). Oggi la Fih Liguria garantisce attività per fasce di età che partono dai 6 anni a crescere, fino alla massima serie».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here