Coop Liguria bilancio in utile di 10,3 milioni. Pittalis: «Pronti ad acquisire altre catene»

Oltre 400 mila i soci, un ligure su quattro. Due le nuove aperture nel 2023 a fronte di quattro chiusure di punti vendita più piccoli

Coop Liguria bilancio in utile di 10,3 milioni. Pittalis: «Pronti ad acquisire altre catene»

No comment sulla situazione che vede coinvolta la concorrenza e la presunta corruzione. Un futuro che probabilmente sarà fatto di acquisizioni come ha spiegato a margine della conferenza stampa il presidente Roberto Pittalis («abbiamo tutte le carte in regola per poter diventare leader nell’acquisizione di catene dove ci saranno delle occasioni da cogliere. Il futuro sarà acquisizioni, razionalizzazione delle reti, in modo da dare ciò che effettivamente serve ai consumatori). Coop Liguria nel 2023 per il 38° anno su 39 ha chiuso i conti in attivo con un utile di 10,385 milioni di euro, in linea con quello del 2022. Il risultato consolidato di Gruppo, con anche Talea, a società immobiliare, è stato invece di 10,697 milioni di euro. Il patrimonio netto di Coop Liguria è quindi salito a 779,191 milioni di euro (e a 793,266 milioni il patrimonio consolidato).

Roberto Pittalis spiega: «La Cooperativa sistematicamente consegue risultati positivi grazie a una gestione ordinata, rigorosa e a un’attenzione importante ai processi produttivi e alle persone soprattutto che lavorano nella cooperativa che sono il nostro vero valore aggiunto. La cooperativa è un’impresa, quindi deve stare sul mercato e deve produrre utili come tutte le imprese, ma è anche un’impresa che ha una natura sociale e riversa sul territorio la gran parte delle cose che fa. Quindi una cooperativa che dà al territorio non solo sottoforma dello scambio mutualistico verso i propri soci».

Oltre 400 mila soci, 401.692 (un ligure su quattro), di cui 85.719 soci prestatori. Un fatturato di oltre 854 milioni di euro, il 96,6% del quale restituiti alla collettività, investimenti strutturali e in servizi per oltre 39 milioni di euro. Gli investimenti hanno riguardato anche il servizio di spesa online, disponibile in quasi tutti i principali Comuni della regione, con l’installazione di nuovi punti di consegna della spesa ordinata online Coop Drive e Coop Locker. Coop Liguria ha continuato a lavorare per dare attuazione al Piano triennale di ammodernamento e sviluppo 2023-2025, che prevede un investimento complessivo di 100 milioni di euro.

Per combattere l’inflazione Coop Liguria ha assorbito parte dei rincari richiesti dai produttori, riversandoli solo parzialmente sui prezzi di vendita. Inoltre ha incrementato l’attività promozionale e dal mese di ottobre ha aderito al trimestre anti-inflazione, ribassando il prezzo di 200 prodotti Coop e bloccando per tre mesi quello di altri 1.000 prodotti. Queste azioni hanno generato complessivamente oltre 74 milioni di euro di risparmi per Soci e clienti.

I punti vendita sono 53 (7 ipermercati, 2 superstore, 30 supermercati e 14 InCoop), 8 i centri commerciali, 130 le convenzioni con le istituzioni culturali, le strutture sanitarie e gli esercizi commerciali, 180 le associazioni locali con cui Coop Liguria ha una collaborazione stabile.

Nel 2023 le novità sono state le nuove aperture a Voltri e Carignano, a Genova, il rinnovo degli accordi integrativi aziendali, la riqualificazione a tempo record del punto vendita Coop Negro dopo l’incendio senza un giorno di cassa integrazione per i lavoratori.

Altra novità del 2023 la certificazione UNI/PdR 125:2022 per la Parità di genere «siamo l’unico soggetto della gdo ad averlo ottenuto», sottolinea Pittalis, e il Premio Eccellenza Formazione per l’attività che nel 2022 aveva coinvolto tutti i lavoratori dell’Ipercoop Centroluna di Sarzana nel suo trentennale.

Il personale medio, nel 2023, era di 2.700 lavoratori, nel 2022 erano 2.736. «Flessione dovuta alla riduzione dei flussi demografici, lo spostamento dell’attività nei consorzi nazionali. Qualcuno si è spostato nelle società partecipate e poi con l’apertura di due negozi medio-grandi ne sono stati chiusi quattro piccoli con il personale ricollocato». 70 under 30 sono stati assunti come apprendisti. Ai lavoratori sono stati corrisposti 1,2 milioni di euro di retribuzione aggiuntiva legata ai risultati raggiunti l’anno precedente e sono state erogate più di 80.000 ore di formazione.

Produttori locali

«La cosa che ci viene naturale − aggiunge Pittalis − è riversare tutto quello che facciamo poi sul territorio, in termini di scambio mutualistico verso i soci e di rapporto corretto con i fornitori del territorio, perché la nostra precisa intenzione è quella di cercare di sviluppare delle attività produttive in Liguria, che abbiano sede qui, quindi favorire i produttori della Liguria. Parliamo di oltre 130 produttori, che hanno tutta la loro attività, non solo quella produttiva, ma quella amministrativa, quella fiscale, quella di governance nella nostra regione e che quindi portano occupazione buona nel territorio. Attraverso i nostri canali possiamo esportare una parte importante, la parte bella della Liguria, le nostre eccellenze in tutto il territorio nazionale, quindi noi troviamo i prodotti che hanno avuto i requisiti per poter essere portati a livello nazionale, li troviamo da Bolzano fino a Siracusa».
I produttori hanno beneficiato di acquisti da parte del sistema Coop per una cifra superiore a 142 milioni di euro.

Questa relazione di Coop Liguria è sfociata nella seconda edizione dell’Expo dei produttori liguri, organizzato a ottobre presso Mercato Corso Sardegna con la partecipazione di 60 produttori e più di 100.000 visitatori.

Sostenibilità

Per quanto riguarda le politiche di sostenibilità, Coop Liguria ha continuato a impegnarsi per ridurre l’impatto ambientale delle proprie sedi, per riciclare i rifiuti, contenere gli sprechi e per sensibilizzare Soci e clienti ad adottare comportamenti responsabili. Nel 2023, è proseguita l’installazione di pannelli fotovoltaici, con due nuovi impianti realizzati all’Ipercoop di Carasco e presso il supermercato di via del Mirto. Ulteriori impianti sono già in costruzione all’Ipercoop di Genova e a Chiavari.

Soci

Gli sconti esclusivi riservati ai soci nel 2023 sono stati pari a 24,7 milioni di euro (in crescita del 25% sul 2022), ma l’ammontare complessivo dei vantaggi per i Soci ha superato i 69 milioni di euro (contando anche gli sconti per tutti usufruiti dai Soci e il valore dei punti spesa).

La raccolta del prestito sociale di Coop Liguria, a fine 2023, era pari a 552,7 milioni di euro mentre sono stati oltre 2,9 milioni di euro gli interessi lordi riconosciuti ai Soci sui depositi.

Sempre a tutela dei soci, Coop Liguria mantiene il rapporto prestito/patrimonio molto inferiore a 1: (793 milioni di patrimonio consolidato contro 552 milioni di euro di Prestito Sociale).

Le attività aggregative e per il tempo libero
Con i programmi “Corsi & Percorsi”, “Coop Incontri” e “Camminiamo Insieme”, Coop Liguria propone a Soci e cittadini attività aggregative e di socializzazione all’insegna della cultura e della riscoperta del territorio. Le iniziative proposte nel 2023 hanno fatto registrare complessivamente 30.300 partecipazioni. In corso d’anno, il programma culturale “Coop Incontri”, nato nel 1993, ha tagliato il traguardo dei 30 anni di attività.

Il rapporto con la scuola
Nel 2023, le attività didattiche Saperecoop rivolte alle scuole hanno coinvolto più di 16.000 ragazzi, che hanno lavorato sulla corretta alimentazione, la tutela dell’ambiente e la cittadinanza attiva. Tra i progetti speciali realizzati in corso d’anno, i più importanti sono “I viaggi del cibo”, promosso in collaborazione con Genova World per approfondire la provenienza degli alimenti; e “Climax”, che ha coinvolto 120 studenti di 7 scuole secondarie nella realizzazione di cortometraggi sul tema del cambiamento climatico.

La solidarietà e la lotta alla povertà
Con il progetto “Buon Fine”, Coop Liguria dona al volontariato i prodotti “non idonei” dei punti vendita: nel 2023 sono state donate 181 tonnellate di merci per un valore di 1,2 milioni di euro.

Con le associazioni del territorio Coop Liguria organizza anche le raccolte solidali “Dona la spesa” e “Spesa sospesa”, che coinvolgono Soci e clienti. Nel 2023 le donazioni complessive hanno superato le 108 tonnellate di merci.

In occasione del voto sul bilancio del 2023, Coop Liguria ha donato 70.000 euro (pari a 14.000 pasti) a 69 associazioni di volontariato che si prendono cura delle famiglie in difficoltà, tramite la formula “un voto, un pasto”, che sarà riproposta anche quest’anno.

IL VOTO SUL BILANCIO

Come previsto dallo Statuto Sociale, i Soci di Coop Liguria sono chiamati ad approvare il bilancio 2023 della Cooperativa e a esprimersi sugli altri due punti all’ordine del giorno (ratifica nomina due Consiglieri di Amministrazione e Aggiornamento e modifiche al “Regolamento per la nomina del Consiglio di Amministrazione”) nel corso delle assemblee, che anche quest’anno si terranno in modalità mista: i Soci potranno votare il bilancio sia al Punto Soci di tutti i supermercati e gli ipermercati di Coop Liguria, dal 25 maggio all’1 giugno, sia partecipando a una delle 11 assemblee separate in presenza che si svolgeranno in varie località della Liguria dal 6 al 12 giugno.

L’assemblea generale si svolgerà il 21 giugno, ai Magazzini del Cotone di Genova.

Per il quinto anno consecutivo, Coop Liguria collegherà il voto sul bilancio alla solidarietà, donando un pasto per ogni voto espresso dai Soci.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here