Circle Group, nel primo trimestre valore produzione a 3,6 milioni (+16%)

I prodotti software proprietari crescono del 30%, i Servizi Federativi Milos del 40%

Circle Group, nel primo trimestre valore produzione a 3,6 milioni (+16%)

Andamento positivo del business del Gruppo Circle nel primo trimestre dell’anno. Il cda ha approvato ieri alcuni dati relativi al primo trimestre 2024, non sottoposti a revisione contabile.

Il valore della produzione consolidato è pari a 3,6 milioni di euro; in crescita del 16%
rispetto al primo trimestre del 2023 (3,1 milioni).

L’incremento dei prodotti software proprietari, proposti anche in modalità SaaS (Software as a Service) su piattaforma cloud, è pari al 30%.

I Servizi Federativi Milos® registrano un incremento del 40%.

Luca Abatello, presidente & ceo di Circle Group dichiara: “Siamo molto soddisfatti dei risultati del primo trimestre, in cui abbiamo proseguito nella crescita, nonostante il confronto con l’avvio del 2023 che era stato particolarmente positivo, la situazione geopolitica internazionale che resta delicata e un andamento economico in forte rallentamento. Inoltre, in questo trimestre l’impatto delle attività Pnrr è ancora bassissimo, dal momento che buona parte delle approvazioni è avvenuta nei primi mesi del 2024. Ci aspettiamo pertanto una accelerazione nella seconda parte dell’anno. Il piano Connect 4 Agile Growth 2027, di cui abbiamo presentato il 4 aprile a Parigi l’abstract e che contiamo di affinare prima dell’estate, si focalizza su tre macro-pilastri: nodi intermodali “intelligenti” e automatizzati (porti, interporti, terminal, nodi logistici, aeroporti, etc.), industrie e freight forwarders proattivi e predittivi e con documenti di trasporto totalmente dematerializzati (comprensivi quindi, in primis, dell’e-CMR), corridoi logistici internazionali e procedure doganali innovative, il tutto con l’accompagnamento di un task orizzontale rappresentato da green ed energy transition. Il mercato sta apprezzando molto il nostro approccio e i ritorni sono positivi e con prospettive importanti”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here