Chiavari in Fiore, c’è anche la bancarella dei disabili del Centro Benedetto Acquarone

Ha lo scopo di avvicinare i pazienti al mondo del lavoro mediante il loro inserimento in un ambiente protetto e conosciuto

Chiavari in Fiore, c’è anche la bancarella dei disabili del Centro Benedetto Acquarone

Sabato 18 e domenica 19 maggio 2024 torna Chiavari in Fiore, la manifestazione giunta alla 21esima edizione, organizzata da Comune di Chiavari, Civ e Ascom Confcommercio, Camera di Commercio e Promotur. Il centro e le vie limitrofe al centro storico si trasformeranno in un vivaio a cielo aperto e tra gli stand e le bancarelle presenti, ci saranno anche gli ospiti dell’Area della disabilità del Centro Benedetto Acquarone che prendono parte al progetto Talenti all’Opera e del Centro Franco Chiarella che partecipano al progetto Iris.

I ragazzi esporranno e metteranno in vendita i loro prodotti (tra gli altri sacchettini profumati con lavanda, bomboniere per ogni tipo di cerimonia, nastri primavera, sali da bagno, cuori profumati, calamite segnaposto, chiudi pacco, ghirlande primavera e tanto altro ancora) per l’intera giornata di sabato 18 maggio.

PROGETTO “IRIS” (INSERIMENTO RIABILITATIVO PER L’INTEGRAZIONE SOCIOLAVORATIVA)
Nel maggio del 2007 viene avviata una collaborazione tra il Centro Franco Chiarella – Villaggio del Ragazzo e il Dipartimento di Salute Mentale della Asl 4, per l’inizio di un’attività che poi prenderà il nome di Progetto Serra.

Da subito l’intenzione è quella di realizzare un’offerta che sia opportunità di integrazione socio-lavorativa, basata su processi di lavoro reali e la creazione di un “laboratorio di osservazione” per il sostegno all’inserimento lavorativo. In particolare, il progetto ha l’obiettivo di sostenere persone a “inserimento critico” quindi con persistenti difficoltà a utilizzare i canali del lavoro ordinario per motivi inerenti la patologia psichiatrica.

Lo scopo infatti è quello di avvicinare tali pazienti al mondo del lavoro mediante il loro inserimento in un ambiente protetto e conosciuto, dove ognuno di loro possa cominciare a riprendere a rispettare orari, impegni, regole, compiti e responsabilità alla propria portata. Questa diventa per loro un’opportunità di riabilitazione e un iter di preparazione alla formazione al lavoro.

L’ingresso dei pazienti nel progetto avviene dal Dipartimento di Salute Mentale della ASL 4 con gli strumenti di sostegno al lavoro dei Distretti Socio Sanitari.

PROGETTO “TALENTI ALL’OPERA”
Il progetto Talenti all’Opera è un laboratorio per la realizzazione di oggetti in polvere di ceramica, pot-pourri e sacchetti di lavanda coltivata in serra al Centro Benedetto Acquarone. Coinvolti un gruppo di giovani adulti con ritardo mentale che frequentano il Centro di Riabilitazione del centro di via San Pio X.

L’occasione, dunque, è quella di venire a trovare i nostri ragazzi durante la manifestazione, vedere i prodotti che hanno realizzato e, tramite contatto telefonico (Segreteria Centro Benedetto Acquarone – Telefono: 0185 5906266, da lunedì a venerdì ore 8:30/13:00 e ore 14:00/17:30) prendere un appuntamento per sfogliare il catalogo. Negli anni già in tanti hanno deciso di scegliere i nostri talenti per realizzare bomboniere per matrimoni, battesimi, cresime, comunioni e quant’altro. Vi aspettiamo numero

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here