Ronco Scrivia, intitolato ponte a Gabriele Guaraldi: morì dopo aver raccolto un ordigno inesploso nel 1986

Il nuovo ponte è stato realizzato grazie a un finanziamento regionale di circa 2 milioni di euro

Ronco Scrivia, intitolato ponte a Gabriele Guaraldi: morì dopo aver raccolto un ordigno inesploso nel 1986

Inaugurato il nuovo ponte di Ronco Scrivia, aperto al traffico da dicembre scorso, a seguito dell’intervento di demolizione e ricostruzione realizzato grazie a un finanziamento regionale di circa 2 milioni di euro. Nello scorso fine settimana la cerimonia di inaugurazione e intitolazione alla memoria della giovane vittima civile di guerra Gabriele Guaraldi.

Era il 1986 quando il giovane Gabriele Guaraldi trovò un ordigno inesploso nel greto del torrente: ignaro del pericolo, lo portò a casa, avvicinandolo al fuoco. La bomba esplose e lui rimase ucciso. Fu una tragedia per tutto il paese.

«Questa è una giornata densa di significato per Ronco Scrivia e per tutta la valle – dichiara il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti − il mio pensiero va a Gabriele e alla sua famiglia, che ringrazio per essere qui. Questo ponte, che versava in cattive condizioni strutturali è stato demolito e ricostruito e oggi garantisce un collegamento fondamentale, sicuro e moderno ai residenti e alle importanti imprese sulle due sponde del torrente. Un ponte che unisce e che, con l’intitolazione alla memoria di Gabriele, diventa anche un importante simbolo di pace, di cui tutti noi sentiamo il bisogno».

«Grazie alla collaborazione con l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra − dichiara il sindaco di Ronco Scrivia Rosa Oliveri − è nata l’idea di questa intitolazione che ci ha trovato subito d’accordo, insieme alla famiglia di Gabriele. Voglio ringraziare i volontari dell’Associazione, anche per l’azione di sensibilizzazione e informazione che portano avanti nelle scuole per prevenire incidenti come quello di cui questo giovane è rimasto vittima. Il ponte è un’infrastruttura che unisce due sponde del fiume e un’intera comunità ed è anche, con questa intitolazione, il mezzo per lanciare un messaggio di pace».

«Inauguriamo una struttura cruciale per Ronco Scrivia che collega il centro del paese con le sue frazioni Pietrafraccia e Minceto − aggiunge il sindaco di Genova e della Città Metropolitana Marco Bucci − e che è stata al centro di un’attenta opera di ristrutturazione. Oggi, però, è una giornata importante e molto sentita dai ronchesi. Intitoliamo questa struttura fondamentale a Gabriele Guaraldi. La sua è una storia estremamente toccante che ha lasciato un solco nella memoria del paese. Mi unisco al dolore della famiglia e comprendo quanto possa essere complesso per dei genitori accettare una simile tragedia. La memoria di Gabriele, però, oggi continuerà a vivere in tutti noi. Questo ponte, di importanza strategica per Ronco, sarà dedicato a lui».

«L’attenzione della Regione per quest’area tanto importante – dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – è testimoniata in primo luogo dall’investimento per questo ponte, che garantisce la viabilità ai residenti e anche ad un’area industriale con aziende di rilievo internazionale. Non solo: per questa comunità abbiamo investito per mantenere operativo il guado sul fiume e garantire il collegamento veicolare tra le due sponde mentre erano in corso i lavori di rifacimento del ponte. Inoltre, attraverso un accordo di programma tra la Regione e il ministero dell’Ambiente, è previsto l’ammodernamento del Depuratore Ronco Nord, per un importo di oltre 3,7 milioni di euro».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here