Piaggio Aerospace, Fiom Cgil: “Preoccupazione per dichiarazioni di Cingolani e struttura commissariale”

"Non stupisce che l'a.d. di Leonardo esprima disinteresse, rammarica che il motivo sia economico e che il Governo non abbia provveduto a dare indicazione"

Piaggio Aerospace, Fiom Cgil: “Preoccupazione per dichiarazioni di Cingolani e struttura commissariale”

Anche la Fiom Cgil Savona fa sentire la propria voce nel botta e risposta a distanza tra la struttura commissariale di Piaggio Aerospace e Roberto Cingolani, sul disinteresse manifestato dall’amministratore delegato di Leonardo all’acquisizione dei siti produttivi.

L’organizzazione sindacale esprime “preoccupazione per quanto riportato dagli organi di stampa in merito alle dichiarazioni di Cingolani e relativa replica della struttura commissariale in proposito alla vendita di Piaggio Aerospace. Purtroppo non stupisce che l’a.d. di Leonardo esprima disinteresse a un eventuale acquisto dell’azienda, lo ha rimarcato in più occasioni, rammarica invece il fatto che il motivo sia di tipo economico e che il Governo non abbia provveduto a dare una indicazione, anche politica, in tale direzione. Il ministro Urso è stato già smentito due giorni dopo l’incontro sindacale avuto il 9 marzo, nel totale disinteresse della giunta Toti completamente assente sulle politiche industriali savonesi!!! Inoltre, non vorremmo che la proroga di un ulteriore anno di commissariamento fosse affrontato dalla struttura con troppo nervosismo e senza il coordinamento imprescindibile con il Mimit”.

“Giusto valutare diverse soluzioni e nuovi prodotti, ma oggi non si può e non si deve escludere una prospettiva che tenga insieme una soluzione privata con affiancamento pubblico. Necessita trovare una sintesi per salvaguardare l’unicità di Piaggio, dei suoi stabilimenti senza dimenticare LaerH, e la complessità dei comparti operativi motoristico velivolistico manutenzione. Preoccupa la perdita di maestranze e professionalità e, come sollecitato anche tramite le nostre strutture nazionali e confederali, il Ministro non può sottrarsi a coordinare con la Struttura Commissariale questo delicato percorso al fine di concretizzare nel migliore dei modi il rilancio di una storica e strategica azienda del nostro territorio”, conclude il comunicato della segreteria Fiom Cgil Savona.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here