Giro d’Italia, per due giorni Liguria sotto i riflettori. A Genova stimate tremila presenze

Giro d’Italia, per due giorni Liguria sotto i riflettori. A Genova stimate tremila presenze

Torna in Liguria il Giro d’Italia che, giunto alla 107esima edizione, prenderà il via sabato 4 maggio a Venaria Reale. Tra le novità, una delle partenze simbolo è quella di Genova, mercoledì 8 maggio, in direzione Lucca. Nel solo capoluogo ligure, a seguito del passaggio della carovana rosa, sono stimate circa 3000 presenze, mentre l’eco mediatico per la città e per tutta la Regione è molto più grande. La tappa Genova – Lucca, da 176 km, è la quinta del Giro su un totale di 21 che porteranno a concludere la corsa il 26 maggio. Il territorio è protagonista anche nelle tappe Acqui Terme-Andora (190 km, il 7 maggio) e il Giro E-bike Savona-Andora.

«Sono onorato di essere stato designato nel ruolo di presidente del Comitato di Tappa – dice Daniel Guerrera − la tappa Genova-Lucca promette di essere un’esperienza emozionante per tutti, non solo per gli appassionati di ciclismo. La ricaduta economica per la nostra città sarà significativa, sia a breve termine, grazie alle circa 3000 persone che la sera precedente la tappa soggiorneranno nei nostri hotel e ceneranno nei nostri ristoranti, che a lungo termine, grazie alla grande visibilità che il nostro territorio otterrà attraverso le immagini trasmesse in diretta in tutto il mondo».

«L’attesa è quasi finita – dichiara Enzo Grenno, referente Rcs per le tappe liguri del Giro – il Giro d’Italia torna nuovamente e prepotentemente in Liguria con tre appuntamenti prestigiosi. Un arrivo di tappa ad Andora, martedì 7 maggio, una partenza di tappa da Genova, mercoledì 8 maggio, e inoltre ci sarà la tappa del Giro E-bike Savona-Andora (martedì 7 maggio). Era semplicemente impossibile ottenere di più. E c’è da essere orgogliosissimi di essere riusciti a centrare l’ambizioso obiettivo di riportare il Giro a Genova dopo due anni e nel Savonese dopo nove dall’ultima volta nonostante l’agguerrita concorrenza di altre Regioni e Città. Un traguardo per nulla scontato. La partenza di tappa da Genova, stavolta in direzione Lucca, con un lungo passaggio nel Levante della nostra Regione, è per così dire un classico. La corsa rosa torna nel capoluogo ligure, in una Città ricca di storia, fascino e tradizioni uniche, anche dal punto di vista sportivo. E la frazione che prenderà il via da Genova, assume ulteriore importanza in relazione alla concomitanza con la titolarità di ‘Capitale Europea dello Sport 2024’. Il ritorno mediatico per l’intero territorio sarà semplicemente impareggiabile, anche e soprattutto grazie alla diretta televisiva mondovisione. E molteplici saranno i vantaggi ed i ritorni per l’intero tessuto economico cittadino. Avere qui il Giro d’Italia e i grandi campioni che ambiscono alla maglia rosa, a partire da Tadej Pogacar, è un’occasione eccellente, unica e forse irripetibile, almeno a breve periodo, di promozione del territorio da valorizzare al meglio nel presente ma anche e soprattutto in proiezione futura».

ORARI

Alle 9:30 sarà intitolata a “Michele Scarponi e Rocco Rinaldi” la pista ciclabile che da corso Marconi a Genova raggiunge via Cavallotti. Verrà scoperta quindi la targa di intitolazione, proprio nel giorno del passaggio della carovana rosa.
Seguiranno:
– Apertura Village alle 9.15;
– Carovana start dal Village 11:10;
– Carovana km0 (Scoglio di Quarto) 11:25;
– Carovana Nervi 11:28;
– Giro Start Village atleti 12:41;
– Giro Start km0 quarto 12:56

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here