Giardino botanico di Pratorondanino: tante attività previste per l’estate 2024

Grande affluenza all’inaugurazione del 20 aprile: nuove attività ed escursioni e aumentano le giornate di apertura

Giardino botanico di Pratorondanino: tante attività previste per l’estate 2024

Hanno preso il via sabato 20 aprile, con l’inaugurazione ufficiale ed una inaspettata grande affluenza, le aperture al pubblico per la stagione 2024 del giardino botanico di Pratorondanino, e continueranno con un nutrito calendario di eventi fino al 22 settembre.

Molte le novità di quest’anno al giardino, con l’offerta di attività “speciali”, didattiche e divulgative, e con l’aumento delle giornate di apertura, con l’aggiunta del sabato alla consueta domenica nella stagione di maggior fioritura, da metà maggio a giugno, ed inoltre l’apertura infrasettimanale il mercoledì per tutto il mese di luglio, più due giornate di agosto.

Quest’anno, oltre alle attività legate alle piante al giardino, i visitatori sentiranno parlare di anfibi: il laghetto e lo stagno sono ricchi di specie rare che verranno monitorate accuratamente garantendo loro una maggiore protezione, che verrà divulgata con apposite attività didattiche, a seguito dell’avvio del progetto Pnrr Crater per la tutela del Tritone Crestato, finanziato dall’Unione europea NextGenerationEu.

Inoltre, il giardino ospiterà i partecipanti alle escursioni organizzate in collaborazione con il Parco del Beigua nell’ambito del progetto Pnrr Borghi “Campo Ligure un tesoro da scoprire” che, partendo dal borgo di Campo Ligure, visiteranno il Museo della Filigrana e raggiungeranno il Giardino Botanico.

Sempre nello stesso ambito ci saranno ulteriori aperture al pubblico nei sabati e nei mercoledì dove si avrà la possibilità di partecipare, su prenotazione, a numerose attività escursionistiche e corsi di approfondimento, e tutto questo durerà per tutta l’estate 2024, fino alla chiusura delle visite al giardino prevista per domenica 22 settembre.

Il giardino, creato ed inaugurato nel 1983 dal Glao (Gruppo Ligure Amatori Orchidee), è diventato area protetta nel 1998 e da allora la Provincia di Genova, oggi Città Metropolitana di Genova è Ente gestore dell’Area, come da Dgr Regionale di istituzione.

Si consiglia a tutti coloro che vogliono visitare il giardino di  seguire la pagina Facebook oppure su Instagram per essere aggiornati sulle aperture, le attività proposte e sulle eventuali variazioni in caso di pioggia o vento.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here