Cso, Costruzione Strumenti Oftalmici farà tappa nelle Rsa liguri per visite gratuite

Ospiti e personale sono invitati a fare un check visivo che comprende topografia, analisi del fondo oculare, misurazione della pressione intraoculare, analisi della cataratta e stato della cornea

Cso, Costruzione Strumenti Oftalmici farà tappa nelle Rsa liguri per visite gratuite

Cso, Costruzione Strumenti Oftalmici, in vista della bella stagione riaccende i motori della clinica mobile. Il camper raggiungerà non solo le piazze italiane, come di consueto, ma anche le Rsa liguri e toscane.

“Clinica Mobile Cso – per la salute dei tuoi occhi” è un progetto fortemente voluto dai fondatori Sergio Mura e Giuseppe Matteuzzi con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sul tema della prevenzione visiva. Sono tre, infatti, le patologie più comuni che possono colpire l’adulto: il glaucoma, la retinopatia diabetica e le maculopatie. In questi casi una diagnosi precoce può assumere un ruolo molto importante.

Quest’anno Cso vuole focalizzarsi sulle Rsa, dove la vista costituisce un grande alleato delle persone anziane, per la lettura, per il gioco di carte o da tavolo, per la socializzazione.

Le visite gratuite a bordo dell’unità mobile vengono effettuate da un medico oculista messo a disposizione dalla stessa azienda.

Ospiti e personale sono invitati a fare un check visivo che comprende topografia, analisi del fondo oculare, misurazione della pressione intraoculare, analisi della cataratta e stato della cornea. Lo screening è effettuato con strumentazione Cso di ultima generazione in grado di diagnosticare con precisione, specialmente per i degenti in età avanzata, eventuali patologie come il glaucoma, patologie retiniche legate al diabete o le patologie corneali come il cheratocono.

«Siamo molto sensibili verso le persone anziane, in particolare quelle ricoverate presso le residenze, talvolta soggette a demenza senile e altri problemi di disabilità cognitiva. La vista permette loro di avere più autonomia nei movimenti, leggere, guardare la televisione e riconoscere le altre persone con conseguente maggiore socializzazione. Tutte attività che hanno una ricaduta positiva sulla qualità della vita dell’anziano fragile. Fondamentale diventa quindi fare il possibile per preservarla» afferma Viola Mura, responsabile della comunicazione dell’azienda.

A partire da ora e per il prossimo futuro Cso intende potenziare l’attività presso le Rsa; per questo lancia un appello alle Istituzioni Pubbliche, alle aziende, ai professionisti e agli Enti di Terzo Settore per creare una rete di soggetti motivati a collaborare per generare un impatto sociale positivo sul territorio, ma anche un format replicabile su altre regioni italiane. Gli interessati possono mettersi in contatto scrivendo a gf@gfcommunication.it.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here