Borse europee poco mosse in chiusura

La chiusura dei mercati finanziari, i titoli in evidenza, le valute, lo spread Btp/Bund, le quotazioni del petrolio e del gas

Borse europee poco mosse in chiusura

Le borse europee hanno chiuso poco mosse una seduta avviata con cautela. A frenare gli investitori è l’incertezza sulle prossime decisoni delle banche centrali per quanto riguarda il taglio dei tassi. I verbali della Bce pubblicati oggi non offrono indicazioni precise se non che “le ragioni per prendere in considerazione tagli dei tassi si stavano rafforzando”. Milano segna -0,08, Londra +0,48%, Madrid +0,58%, Francoforte +0,19%, Parigi -0,02%. Spread Btp/Bund sui 137 punti (variazione -6,15%, rendimento Btp 10 anni +3,70%, rendimento Bund 10 anni +2,34%). Intanto, nell’Eurozona l’indice Pmi servizi a marzo e’ salito a 51,5 da 50,2 di febbraio, toccando il massimo da nove mesi e confermando un’espansione dell’attivita’ economica.

A Piazza Affari Azimut chiude in testa al Ftse Mib (+2,85%) grazie alla cessione della partecipazione in Kennedy Lewis Investment Management. In rialzo netto anche   Poste Italiane (+1,17%) con l’ok all’iter di privatizzazione di una parte della quota del Mef e l’upgrade sul titolo da parte di Ubs,  Campari (+1,46%), Banca Mediolanum (+1,18%) ed Eni (+1,13%). In coda Banca popolare di Sondrio (-2,52%) e Telecom (-1,93%) dopo il boom della vigilia.

L’euro/dollaro è a 1,086 (da 1,082 ieri in chiusura), la divisa europea scambia a 164,8 yen (da 164,2), mentre il cross dollaro/yen è a 151,67 (da 151,7).

In lieve ribasso i prezzi del petrolio, con il Brent giugno a 89,16 dollari al barile (-0,2%) e il Wti maggio a 85,11 dollari (-0,37%). L’oro continua a salire e a fine seduta viaggia sugli 2.311,05 dollari l’oncia. In lieve rialzo il gas naturale scambiato ad Amsterdam a 26,12 euro al megawattora (+2,1%).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here