Agenas: in Liguria +108% di over 65 in carico con assistenza domiciliare integrata

È quanto emerge dal rapporto sullo stato di avanzamento del Pnrr missione salute

Agenas: in Liguria +108% di over 65 in carico con assistenza domiciliare integrata

Sono cresciuti del 108% i pazienti over 65 presi in carico in Liguria in assistenza domiciliare integrata nel corso del 2023 rispetto all’anno precedente. È quanto emerge dal rapporto di Agenas sullo stato di avanzamento del Pnrr missione salute e che mette in evidenza anche gli obiettivi in relazione all’assistenza agli anziani.

«Abbiamo registrato un incremento superiore alla media nazionale − spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti − e siamo pienamente in linea con gli obiettivi del Pnrr. Benché, come noto, la Liguria sia la regione più anziana d’Italia, e quindi l’incremento di prestazioni in questo ambito abbia un peso maggiore rispetto ad altre zone d’Italia, abbiamo lavorato nei tavoli regionali per arrivare e superare i livelli di assistenza previsti. Grazie a percorsi assistenziali che vanno dalle prestazioni di base a quelle specialistiche, l’obiettivo è quello di consentire al paziente di ricevere l’assistenza necessaria sul territorio, evitando l’ospedalizzazione quando non è necessaria. Oltre a raggiungere gli obiettivi previsti dal Pnrr, garantiamo un servizio più efficiente ed efficace per gli anziani della nostra regione».

«Abbiamo un traguardo − aggiunge l’assessore alla sanità di Regione Liguria Angelo Gratarola − e grazie all’attività dei servizi territoriali stiamo lavorando per raggiungerlo nei tempi previsti. L’obiettivo programmato è la presa in carico in Adi di oltre 41mila over 65 che rappresentano il 10% della popolazione. Uno degli strumenti che ci aiuta in questo percorso è la continuità assistenziale informatizzata, con i percorsi di assistenza e di cura della persona inseriti in cartelle elettroniche che sono di fondamentale supporto per la presa in carico multidisciplinare di pazienti che spesso sono seguiti da più specialisti, con diverse cronicità”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here