Spiagge: dalla Regione 2,5 milioni per pulizia, sicurezza, accessibilità e ripascimenti

Scajola: «Anche quest'anno abbiamo esaudito tutte le richieste di fondi provenienti dai Comuni»

Spiagge: dalla Regione 2,5 milioni per pulizia, sicurezza, accessibilità e ripascimenti

La Regione Liguria stanzia oltre 2,5 milioni di euro per la pulizia, la sicurezza, l’accessibilità e i ripascimenti delle spiagge dei Comuni costieri, con un incremento nel finanziamento rispetto al 2023 di quasi 150mila euro e di oltre 350mila rispetto al 2022.

Sono 60 i Comuni che riceveranno fondi destinati al ripascimento (1,8 milioni di euro); 17 per la pulizia (302 mila euro); 13 per la sicurezza (288 mila euro) e 12 per l’accessibilità (148 mila euro).

«Anche quest’anno abbiamo esaudito tutte le richieste di fondi provenienti dai Comuni costieri della Liguria aumentando di ulteriori 200 mila euro lo stanziamento a disposizione – dichiara l’assessore regionale al Demanio Marittimo Marco Scajola − oltre 2,5 milioni di euro che dimostrano il nostro impegno per andare incontro alle esigenze delle amministrazioni locali in vista della stagione turistica. Ripascimenti, lavori di sicurezza, pulizia e accessibilità renderanno le nostre coste sempre più attrattive, accoglienti e a misura di tutti senza lasciare nessuno indietro».

Nel dettaglio l’entità dei finanziamenti di Regione Liguria a favore dei Comuni costieri del territorio regionale, suddivisa per Provincia:

Provincia di Genova, 803.250,88 euro di cui: Arenzano, 34.534,66 euro; Bogliasco, 8.834,74 euro; Camogli, 6.924,53 euro; Chiavari, 36.067,86 euro; Cogoleto, 57.615,69 euro; Genova, 242.842,28 euro; Lavagna, 85.775,87 euro; Moneglia, 50.298,18 euro; Portofino, 1.470,36 euro; Rapallo, 30.299,52 euro; Recco, 40.024,46 euro; Santa Margherita Ligure, 42.351,46 euro; Sestri Levante, 128.164,37 euro; Sori, 34.050,53 euro; Zoagli, 3.996,37 euro.

Provincia di Imperia, 633.719,81 euro di cui: Bordighera, 54.893,47 euro; Camporosso, 3.192,07 euro; Cervo, 10.116,60 euro; Cipressa, 3.430,85 euro; Costarainera, 1.131,05 euro; Diano Marina, 46.900,79 euro; Imperia, 113.702,26 euro; Ospedaletti, 42.914,24 euro; Riva Ligure, 42.335,21 euro; San Bartolomeo al Mare, 16.299,66 euro; San Lorenzo al Mare, 21.502,48 euro; Sanremo, 138.239,20 euro; Santo Stefano al Mare, 47.749,44 euro; Taggia, 13.321,23 euro; Vallecrosia, 11.725,20 euro; Ventimiglia, 66.266,06 euro.

Provincia di Savona, 829.088,45 euro di cui: Alassio, 55.949,17 euro; Albenga, 33.692,66 euro; Albissola Marina, 10.694,69 euro; Albisola Superiore, 13.396,63 euro; Andora, 27.760,94 euro; Bergeggi, 55.744,74 euro; Borghetto Santo Spirito, 17.015,99 euro; Borgio Verezzi, 17.883,13 euro; Celle Ligure, 31.053,55 euro; Ceriale, 54.208,52 euro; Finale Ligure, 138.162,78 euro; Laigueglia, 39.423,31 euro; Loano, 68.202,19 euro; Noli, 21.401,94 euro; Pietra Ligure, 48.642,39 euro; Savona, 101.172,01 euro; Spotorno, 26.177,48 euro; Vado Ligure, 13.245,83 euro; Varazze, 40.114,50 euro.

Provincia della Spezia, 271.992,50 euro di cui: Ameglia, 58.653,03 euro; Bonassola, 9.123,79 euro; Deiva Marina, 4.046,64 euro; Framura, 41.188,09 euro; Lerici, 29.005,10 euro; Levanto, 11.096,84 euro; Monterosso, 10.845,49 euro; Portovenere, 91.142,37 euro; Riomaggiore, 14.892,13 euro; Vernazza, 1.998,18 euro.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here