Sace e Distretto ligure delle tecnologie marine per la crescita delle imprese

L'accordo è volto a favorire l'internazionalizzazione delle aziende del Dltm

Sace e Distretto ligure delle tecnologie marine per la crescita delle imprese

Un accordo che mette a disposizione dei soci del Dltm i servizi del gruppo Sace, il gruppo assicurativo finanziario direttamente controllato dal ministero dell’Economia e delle Finanze specializzato nel sostegno alle imprese e al tessuto economico nazionale, a supporto della competitività in Italia e nel mondo.

Il 2024 del Distretto ligure delle tecnologie marine prende il via con un protocollo d’intesa che nasce dall’allineamento degli obiettivi dei partner: supportare le imprese del distretto, in particolare le pmi, anche nell’ottica di un potenziamento della loro internazionalizzazione.

Grazie a questa firma, i soci del Dltm potranno accedere ai prodotti di assicurazione del credito a breve termine, nonché delle garanzie per gare e appalti e per rischi delle costruzioni e proprietà, e usufruire di servizi dedicati e gratuiti di formazione e networking.

Il presidente del Distretto, Lorenzo Forcieri, così commenta l’accordo: “Il Distretto ligure delle Ttecnologie marine compie un nuovo e importante passo nel supporto allo sviluppo delle aziende del consorzio: assicurando loro questo pacchetto di servizi, comprensivo di un servizio di profilazione che permetterà di ottenere servizi su misura, vogliamo assicurare un’ulteriore occasione di crescita per i nostri soci. Il prestigio e il radicamento di Sace nel territorio italiano sono ulteriore opportunità per le nostre aziende e il Distretto stesso”.

“La firma di questo Protocollo dimostra l’importanza per Sace di collaborare con i distretti italiani, tassello fondante dell’imprenditoria italiana, ha affermato Roberto Allara, Head of Sales pmi di Sace. Grazie a questa collaborazione, saremo in grado di fornire alle PMI del distretto le nostre soluzioni finanziarie e assicurative, nonché percorsi formativi altamente specializzati per migliorare le competenze tecniche a supporto della loro crescita sui mercati nazionali e internazionali, promuovendo il loro processo di internazionalizzazione”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here