Maps Group: in aumento i ricavi, in calo margine e utile

Valore della produzione a 30,2 milioni di euro (+10%), ebitda pari a 5 milioni (5,9 nel 2022)

Maps Group: in aumento i ricavi, in calo margine e utile

Il consiglio di amministrazione di Maps ha approvato in data odierna il progetto di bilancio separato di Maps spa e il bilancio consolidato di Maps Group al 31 dicembre 2023.

Principali risultati consolidati al 31 dicembre 2023 di Maps Group:

Il valore della produzione è pari a euro 30,2 milioni, +10% rispetto a euro 27,5 milioni al 31 dicembre 2022.

I ricavi totali sono pari a euro 27,5 milioni, +11% rispetto a euro 24,7 milioni al 31 dicembre 2022 grazie al contributo positivo registrato da tutte le Business Unit.

I ricavi da prodotti sono pari a euro 22,3 milioni, +11% rispetto a euro 20,1 milioni al 31 dicembre 2022.

Il margine operativo lordo (ebitda) è pari a euro 5,0 milioni, in diminuzione rispetto a euro 5,9 milioni al 31 dicembre 2022, corrispondente a un ebitda margin del 18%. La diminuzione della marginalità è principalmente dovuta ai ricavi minori delle aspettative generati dalla divisione Energy, penalizzata dal ritardo nella pubblicazione dei decreti regolatori degli incentivi alle Comunità energetiche e sulla quale il Gruppo ha deciso di proseguire per tutto il 2023 gli investimenti finalizzati al proprio posizionamento.

Il margine operativo netto (ebit) è pari a euro 1,4 milioni, in diminuzione rispetto agli euro 2,9 milioni al 31 dicembre 2022, dopo ammortamenti per euro 3,5 milioni (euro 2,8 milioni al 31 dicembre 2022) e a seguito di costi non ricorrenti per euro 93 migliaia (euro 215 migliaia al 31 dicembre 2022).

L’utile netto si attesta a euro 925 migliaia, in diminuzione rispetto a euro 2,7 milioni al 31 dicembre 2022, dopo il pagamento di imposte per euro 52 migliaia, rispetto al beneficio fiscale ottenuto lo scorso anno, pari ad euro 165 migliaia.

La posizione finanziaria netta risulta pari a euro 12,5 milioni, in miglioramento rispetto a euro 13,8 milioni al 31 dicembre 2022.

Il patrimonio netto al 31 dicembre 2023 è pari a euro 22,3 milioni, in aumento rispetto a euro 21,0 milioni al 31 dicembre 2022.

Per quanto riguarda Maps spa:

il valore della produzione è pari a euro 11,6 milioni (2022: Euro 10,7 milioni).
L’ebitda adjusted risulta pari a euro 0,02 milioni (2022: euro -0,11 milioni).
L’ebit è pari a euro -0,71 milioni (2022: euro -0,88 milioni).
Il risultato netto d’esercizio è negativo pari a euro -0,21 milioni (2022: 0,29 milioni), dopo un effetto positivo della gestione tributaria pari a euro 0,22 milioni (2022: 0,29 milioni).
La posizione finanziaria netta è pari a euro 8,3 milioni (2022: euro 5,6 milioni).
Il patrimonio netto è pari a euro 17,0 milioni (2022: euro 16,2 milioni).

Marco Ciscato, presidente esecutivo di Maps Group: “Nel 2023 Maps Group ha dimostrato una notevole resilienza e una grande capacità di adattamento difronte alle sfide, continuando a crescere e a consolidare la sua posizione di leader nei settori strategici. I prodotti software, pilastri della nostra offerta, hanno continuato a rappresentare oltre l’80% dei ricavi totali, confermando l’efficacia del modello di business intrapreso. Ancora più importante, le entrate ricorrenti hanno superato le nostre aspettative, riflettendo la fiducia e la fedeltà dei nostri clienti. Nel mercato Energy, malgrado i ritardi nella pubblicazione dei decreti per gli incentivi alle Comunità Energetiche, abbiamo registrato buoni risultati nella seconda parte dell’anno, grazie in particolare ai prodotti per il monitoraggio e l’efficientamento energetico. Questi progressi, uniti alla creazione di solidi rapporti con clienti strategici, rafforzano ulteriormente il nostro posizionamento e la nostra leadership nel mercato emergente delle Comunità Energetiche, offrendoci l’opportunità di iniziare a capitalizzare gli investimenti realizzati fino ad ora. L’alta qualità dei nostri prodotti e l’evidente interesse del mercato ci rendono fiduciosi e determinati nel proseguire su questa strada. Il mercato della Digital Healthcare continua a rappresentare la parte più rilevante del nostro business, apportando un contributo significativo alla crescita dei ricavi di Gruppo. In particolare, con la fine delle attività di integrazione di I-Tel, nel secondo semestre abbiamo assistito ad un rapido miglioramento della marginalità, recuperando parte di quanto perso nel primo semestre. Le altre Business Unit, Maps Esg e Maps Lab, mostrano un trend di crescita solido, confermando la validità delle nostre strategie di diversificazione. Infine, l’anno si è chiuso con un miglioramento significativo della nostra posizione finanziaria netta a conferma della solidità del Gruppo. A questi risultati hanno contribuito tutti i dipendenti di Maps Group che hanno saputo collaborare insieme, trovando le soluzioni più adatte per continuare a crescere e a migliorare”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here