Erzelli, Toti: “Avvio cantiere Scuola Politecnica entro la fine di aprile”

Aggiudicazione definitiva del primo lotto lavori al raggruppamento temporaneo d'impresa Percassi spa - NBI spa

Erzelli, Toti: “Avvio cantiere Scuola Politecnica entro la fine di aprile”

Aggiudicazione definitiva alla Impresa Percassi spa in raggruppamento temporaneo di impresa con l’impresa NBI spa della gara per il primo lotto dei lavori per la realizzazione della nuova Scuola Politecnica dell’Università di Genova nel parco scientifico e tecnologico degli Erzelli. Sono infatti terminate le procedure amministrative di verifica dell’offerta che è stata giudicata congrua.

Il lotto in oggetto (lotto B) prevede cinque corpi di fabbrica destinati a laboratori per le attività di ricerca e sperimentazione, compresa una viabilità privata di servizio agli edifici, con durata prevista dei cantieri pari a due anni e mezzo.

«Procediamo spediti per realizzare il progetto degli Erzelli, che coniugherà ricerca traslazionale, tecnologie e sanità per la creazione di un polo di eccellenza a livello internazionale – commenta il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti -. La conclusione della gara consentirà di avviare il cantiere entro la fine di aprile, in linea con il cronoprogramma. Quella di oggi è un’ottima notizia: la Scuola Politecnica sarà in integrata con il nuovo ospedale del ponente ovvero il primo istituto di ricerca e cura dedicato alla medicina computazionale e con gli altri poli tecnologici che troveranno spazio sulla collina».

«Con l’assegnazione del primo lotto di lavori per la nuova Scuola Politecnica inizia la fase operativa del progetto. È un traguardo molto importante per quanti, università e istituzioni in primo luogo, hanno lavorato intensamente negli ultimi due anni per giungere a questo punto – dichiara il Rettore Federico Delfino – La prossima apertura del cantiere segnerà un ulteriore tangibile passo verso la realizzazione del Parco degli Erzelli che diverrà il simbolo di una Liguria hub internazionale dell’innovazione, in cui l’Università avrà un ruolo primario, formando professionalità competenti e continuando il suo impegno nella ricerca accanto alle imprese e agli istituti del Parco».

I lavori sono stati aggiudicati per un importo complessivo di 72.482.684,79 euro, a cui aggiungere gli oneri della sicurezza per 4.192.231,23 euro (esclusa l’Iva), a seguito del ribasso offerto del 15,86%

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here