Cinque Terre, Sartori, «Sulle nuove tariffe nessuna improvvisazione»

«Sono frutto di uno studio in base a previsioni degli afflussi legati anche a croceristi e festività»

Cinque Terre, Sartori, «Sulle nuove tariffe nessuna improvvisazione»

«La differenziazione delle tariffe in scaglioni verdi, gialli e rossi è motivata dal previsto afflusso di turisti alle Cinque Terre: non è dunque fatta a casaccio, come il Comitato dei residenti e operatori vorrebbe fare intendere, ma è frutto sia di uno studio approfondito e meticoloso realizzato con Trenitalia sia di mesi di incontri con sindaci, categorie e associazioni. Ricordiamo che siamo comunque in una fase sperimentale e siamo disponibili, in corso d’opera, ad apportare eventuali modifiche, qualora il tavolo di monitoraggio ne evidenzi la necessità». Lo ha dichiarato l’assessore regionale ai Trasporti Augusto Sartori circa l’introduzione delle nuove tariffe, esclusivamente turistiche, per i treni alle Cinque Terre.

Secondo l’assessore martedì 11 giugno è considerato rosso, quindi con la tariffa da alta stagione, perché in quella giornata ci sarà alla Spezia il picco di navi da crociera, con oltre 6 mila passeggeri che non perderanno l’occasione per visitare i dintorni della città . Per lo stesso motivo il rosso è stato assegnato al 24 dello stesso mese: quel lunedì è giornata festiva a Genova, a Torino e Firenze ed è quindi prevedibile che molti decidano di trascorrere la giornata alle Cinque Terre”.

«Queste nuove tariffe – spiega Sartori – contrasteranno il fenomeno lamentato dell’overtourism, di cui residenti e operatori si lamentano da anni, senza però arrecare alcun danno per l’economia locale. Chi spende infatti migliaia di euro per una crociera o per un viaggio in Italia non rinuncerà certo a visitare le Cinque Terre per un aumento di qualche euro del biglietto del treno. Viceversa le nuove tariffe scoraggeranno l’arrivo nelle giornate rosse dei tanti turisti mordi e fuggi, provenienti da province vicine, che viaggiano in giornata e non spendono più di tanto sul territorio: per venire alle Cinque Terre sceglieranno con ogni probabilità un periodo in fascia ‘verde’, potendo anche godere del paesaggio con maggiore tranquillità».

La Regione Liguria ricorda il complesso delle misure previste, oltre ai correttivi apportati a seguito dell’ultimo incontro con sindaci, categorie e associazioni: in primis, le Carte da 2 o 3 giorni per famiglie, ragazzi under 12, adulti over 70 con percentuali di sconto, rispetto alla carta giornaliera, dell’11% per la carta 2 giorni e del 20% per la carta 3 giorni; nessun aumento sugli abbonamenti per i pendolari; gli abbonamenti gratuiti per gli studenti under 19 e lo sconto del 50% per gli under26 nel tragitto casa-scuola (o istituto di formazione professionale o sede universitaria); l’introduzione di treni notturni nei fine settimana dal 9 giugno al 16 settembre; la tariffa verde del 2023 senza aumenti tutti i giorni dopo le 19.30 per i treni in partenza da Levanto e dalla Spezia; la riduzione delle giornate con tariffa ‘rossa’ e aumento delle gialle e delle verdi, queste ultime sempre con la tariffa 2023; lo sconto dell’80% sugli abbonamenti mensili o annuali per i residenti nei Comuni delle Cinque Terre nella tratta Levanto-Spezia esteso anche ai proprietari di immobili a uso abitativo e ai componenti dei loro nuclei familiari.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here