Digitalizzazione delle pmi: nuovo bando al via il 3 maggio

La dotazione è di 7 milioni e dal 16 aprile la procedura sarà disponibile in modalità offline

Digitalizzazione delle pmi: nuovo bando al via il 3 maggio

La giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale allo Sviluppo economico Alessio Piana, ha approvato il nuovo bando da 7 milioni di euro, a valere sull’azione 1.2.3 del Pr Fesr 2021-2027, in favore delle imprese che investono in progetti di digitalizzazione.

L’agevolazione prevista dalla misura, che sarà attiva dal 3 al 10 maggio sul portale Bandi online di Filse, consente alle micro, piccole e medie imprese liguri di richiedere fino a 20 mila euro a fondo perduto, a copertura economica del 50% degli investimenti effettuati. Sono ammesse iniziative avviate dal 1° luglio 2023, purché non concluse.

«La digitalizzazione è un fattore di semplificazione e competitività delle imprese, uno strumento che può migliorare la produttività delle attività e indirizzarle verso nuovi mercati − sottolinea l’assessore regionale allo Sviluppo economico Alessio Piana − con questi 7 milioni di euro, in linea con la strategia digitale regionale, intendiamo sostenere l’introduzione e lo sviluppo della digitalizzazione dei processi produttivi, con particolare applicazione nelle catene logistiche, di fornitura, vendita e distribuzione di beni, nei processi di erogazione dei servizi e nei sistemi di comunicazione e di marketing».

Per essere ritenuti ammissibili ai contributi regionali i progetti non possono essere inferiori ai 10 mila euro. E devono riguardare interventi per: migliorare l’efficienza dell’impresa e l’organizzazione del lavoro, sviluppare soluzione di e-commerce, sviluppare servizi di cloud computing, realizzare soluzioni tecnologiche per i pagamenti elettronici, adottare soluzioni tecnologiche per facilitare lo sviluppo sostenibile dell’impresa, adottare soluzioni tecnologiche innovative. A partire dal 16 aprile la procedura sarà disponibile in modalità offline sul portale Bandi online di Filse per le imprese che volessero iniziare a compilare la domanda.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here