Grupo Consorcio, 2024: gestione diretta del business, prevista crescita a doppia cifra

L’azienda spagnola fondata da una famiglia genovese, leader del mercato delle conserve di tonno e delle acciughe di alta qualità, presenta il 2024

Grupo Consorcio, 2024: gestione diretta del business, prevista crescita a doppia cifra

Grupo Consorcio punta a un raddoppio in cinque anni del fatturato in Italia e a una crescita a doppia cifra per il 2024. Obiettivi che perseguirà operando direttamente, attraverso la nuova filiale, attiva da gennaio a Milano, e una sua rete di vendita.

L’azienda spagnola leader internazionale nel segmento premium del mercato delle conserve ittiche, da gennaio ha avviato la gestione diretta del business, con la creazione di una rete vendita in Italia e l’apertura di una filiale con sede a Milano.

Grupo Consorcio fu fondato nel 1950 dal genovese Giacomo Croce, giunto a Santoña alla ricerca dei migliori prodotti del mar Cantabrico. Da allora la famiglia Croce è al timone dell’azienda, guidata oggi dalla vicepresidente Valeria Piaggio, che rappresenta la terza generazione dopo il nonno Giacomo e la madre Maria Cristina Croce, attuale presidente.

Valeria Piaggio

«Consorcio – dichiara Valeria Piaggio – con l’apertura della sede italiana, compie una importante scelta strategica L’obiettivo è quello di rafforzare la presenza e lo sviluppo del marchio nel primo mercato a livello globale del gruppo, che incide con un fatturato di circa 20 milioni di euro, senza mai perdere di vista i nostri obiettivi di prodotti di alta qualità e di sostenibilità. Come impresa Bcorp, lavoriamo infatti tenendo conto dell’importanza dell’ambiente naturale e delle persone coinvolte nella filiera che rendono possibile la creazione di un prodotto premium »

La strategia per il 2024

«Il nostro obiettivo per il 2024 – annuncia Dario De Stefano, general sales manager Italia Grupo Consorcio – è una crescita a doppia cifra, raddoppiando il fatturato entro i prossimi 5 anni e puntando sul nostro tonno premium e sulle prestigiose acciughe del Cantabrico, per consolidare sempre di più la nostra leadership. Proprio per il mercato delle acciughe del Cantabrico, che cresce più del mercato delle acciughe tradizionali, in prospettiva abbiamo ulteriori margini di crescita e riteniamo di avere tutte le caratteristiche per diventarne il leader indiscusso, anche erché uno dei trend del mercato italiano è lo spostamento delle acciughe da ingrediente a piatto da degustare”.

Per raggiungere questi obiettivi Grupo Consorcio punterà su alcune leve strategiche, a partire dalla distribuzione, che da gennaio 2024 è indipendente, con l’obiettivo di consolidare la marca nei punti vendita in tutto il territorio italiano. Dal 2024, in aggiunta ai prodotti core come il tonno premium e le acciughe del Mar Cantabrico, l’azienda punterà a diversificare l’offerta, entrando in mercati di nicchia, come il fresco takeaway, o promuovendo prodotti particolari e che non sono commercializzati nella grande distribuzione, come la linea Gran Reserva, venduta solo online sull’e-commerce di Consorcio. E proprio il digitale è un’ulteriore leva su cui Grupo Consorcio punterà molto in Italia nel 2024.

Il nuovo sito consumer consorcio.eu e il relativo e-commerce, entrambi lanciati nella seconda metà dello scorso anno, insieme ai canali social Instagram e Facebook, saranno importanti strumenti attraverso i quali raggiungere con ancora più efficacia i consumatori, facendo conoscere novità, prodotti e iniziative dell’azienda.

L’ingresso in un nuovo mercato: il fresco take-away

A livello di prodotto, la novità principale del 2024 è l’ingresso da marzo con il brand Consorcio in un nuovo mercato, quello del fresco take-away, con l’introduzione di piatti pronti a base di tonno e acciughe del Cantabrico, preparati con la tecnologia HPP, High Pression Procedure, un metodo di conservazione degli alimenti e delle bevande non termico (5ºC – 20ºC) che garantisce un prolungamento della durata di conservazione, preservando le caratteristiche del prodotto fresco e assicurando la sicurezza alimentare, e che, rispetto alla pastorizzazione, non prevede l’uso di calore. La scelta di entrare in questo nuovo business rispecchia le tendenze internazionali che dimostrano come il consumatore oggi sia sempre più attento a cibi salutari, poco processati, senza additivi e conservanti, che siano al tempo stesso sostenibili e rispettosi dell’ambiente. I nuovi prodotti Consorcio del fresco take-away rispondono a questi bisogni, unitamente alla qualità delle materie prime, lavorate con artigianalità e su cui si interviene pochissimo.

Il rebranding con Armando Testa

Le novità del 2024 continuano con il rebranding, che progressivamente da aprile coinvolgerà tutti i prodotti Consorcio a scaffale con l’obiettivo di rinnovare i nuovi pack entro l’anno. La nuova immagine, realizzata in collaborazione con Armando Testa, ha l’obiettivo di mettere in evidenza ancora di più i pilastri fondamentali dell’identità di brand di Consorcio: la qualità premium dei prodotti, siano essi tonno o acciughe, il legame con la terra d’origine, Santoña e il suo Mar Cantabrico, e l’artigianalità, il “fatto a mano” che ancora contraddistingue i prodotti Consorcio, grazie al prezioso lavoro della “sobadoras”, abili artigiane.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here