Ente Bacini, 19 febbraio, stati generali della cantieristica genovese

Al centro dell’incontro i progetti e le strategie dei protagonisti della navalmeccanica genovese per vincere le sfide per il futuro 

Ente Bacini, 19 febbraio, stati generali della cantieristica genovese

Costruzione, refitting, difesa e underwater: i protagonisti della navalmeccanica genovese si riuniranno lunedì 19 febbraio 2024 a Palazzo San Giorgio alle 10.30 nela Sala del Capitano. «Ente Bacini – dichiara Mauro Vianello, presidente dell’ente – presenta gli stati generali della cantieristica genovese. Nel 2025 celebrerà il centenario dalla sua costituzione e nell’avvicinarci a questa ricorrenza vogliamo raccontare insieme alle istituzioni e alle aziende l’importanza di questo settore per l’economia e per il lavoro. I cantieri genovesi rappresentano un’eccellenza dell’industria navalmeccanica italiana e contribuiscono in misura determinante allo sviluppo della città».

Dal confronto tra imprese e istituzioni, emergeranno progetti e strategie per vincere le sfide del futuro per un settore strategico per la città e il suo porto.

Apriranno l’incontro l’Ammiraglio Piero Pellizzari, direttore marittimo della Liguria e comandante del porto di Genova, Edoardo Rixi, viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e Alessio Piana, assessore allo sviluppo economico della Regione Liguria.

Seguiranno due tavole rotonde tematiche. Per approfondire il complesso rapporto tra il porto industriale e il territorio interverranno Marco Bucci, sindaco di Genova, Paolo Piacenza, commissario dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Mauro Vianello, presidente di Ente Bacini, e Marco Bisagno, past president di Confindustria Genova. Mentre le sfide della filiera industriale saranno delineate da alcuni dei protagonisti del settore, quali Ferdinando Garrè, amministratore delegato di Gin Genova Industrie Navali, Marco Ghiglione, amministratore delegato di T. Mariotti, Aldo Negri, amministratore delegato del Gruppo Finsea, Riccardo Pompili, amministratore delegato di De Wave, e Vincenzo Poerio, amministratore delegato di Tankoa.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here