Borse europee, chiusura in rialzo anche se la Bce non annuncia tagli dei tassi a breve

La chiusura dei mercati finanziari, i titoli in evidenza, lo Spread Btp/Bund, le quotazioni del petrolio e del gas

Borse europee, chiusura in rialzo anche se la Bce non annuncia tagli dei tassi a breve

Giornata positiva per le Borse europee, nonostante che dall’ultima riunione di politica monetaria della Bce sia emerso che il rischio di tagliare i tassi ufficiali troppo presto veniva ancora considerato superiore a quello di tagliarli troppo tardi. L’Euro Stoxx 600 è sui nuovi massimi storici, anche grazie alle ottime performance del settore tecnologico (spinto dai risultati del colosso statunitense Nvidia) e dell’auto. Milano segna +1,06%, Madrid +0,36%, Parigi +1,34%, Francoforte +1,51%, Londra +0,29%. Spread Btp/Bund sui 148 punti (variazione -3,39%, rendimento Btp 10 anni +3,89%, rendimento Bund 10 anni +2,41%).

A Piazza Affari, rimbalzo strepitoso di Tenaris (+7,29%) dopo i risultati 2023 superiori alle attese del mercato, brillanti anche Banco Bpm in una giornata favorevole ai bancari, con Banco Bpm (+4,1%), Mps (+2,9%) e Banca Generali (+2,5%), e Stm (+3,08%) in scia al comparto tech europeo. Bene anche Amplifon (+3,31%) e Ferrari (+3,06%). In coda al listino principale le utility con Snam (-1,93%), Terna (-1,86%) e Italgas (-1,93%).

Sul valutario l’euro resta stabile sul dollaro a 1,081 e vale anche 162,82 yen, mentre il cambio dollaro/yen è a 150,59.

Sale il prezzo del greggio con il Brent aprile a 83,6 dollari (+0,7%) e il Wti a 78,54 dollari (+0,8%). In discesa il gas naturale scambiato ad Amsterdam a 22,97 euro al megawattora (-4,2%).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here