Al Galata Museo del Mare la rassegna d’arte contemporanea “Liquid sky”

II edizione a cura di Benedetta Spagnuolo: dal 28 febbraio al 6 marzo 2024

Al Galata Museo del Mare la rassegna d’arte contemporanea “Liquid sky”

Apre al pubblico mercoledì 28 febbraio dalle ore 10.00 la seconda edizione della rassegna d’arte contemporanea Liquid Sky, curata da Benedetta Spagnuolo e organizzata da Artisti italiani – arti visive e promozione, con il patrocinio della Regione Liguria e del Comune di Genova.

Liquid Sky ospita opere di fotografia, video, installazione, pittura, grafica e illustrazione, che trovano collocazione tra le pareti della Galleria delle Esposizioni, all’interno del Galata Museo del Mare, uno splendido edificio antico affacciato sul porto di Genova e avvolto in un grande involucro di vetro e acciaio.

La rassegna rimarrà aperta tutti i giorni, dalle 10.00 alle 19.00, fino al 6 marzo 2024.

L’intento di Liquid Sky è quello di creare una rassegna, un appuntamento fisso pensato appositamente per il museo, al quale si presentano artisti contemporanei e spesso inediti provenienti da tutta Italia e dall’estero che si confrontano su un elemento di forte rappresentazione dell’identità storica della città di Genova: l’acqua.

Nel caso di questa esposizione, l’acqua è vista come elemento principale di connessione con il “cielo” (sky), con il quale confina sia visivamente sia concettualmente, e ne risalta ogni sfaccettatura fino a diventarne parte.

Il titolo scelto è liberamente tratto dall’omonima opera cinematografica di Slava Tsukerman del 1982, un cult movie seminale a tutti gli effetti che collega un luogo, rappresentazione scenografica di una vicenda interiore, e i suoi protagonisti.

Per Carl Gustav Jung, l’acqua e il suo simbolismo sono un elemento essenziale e fondamentale per quel viaggio interiore che è l’introspezione, base di partenza della moderna psicologia e psichiatria: “L’acqua, il mare, è il simbolo dell’inconscio per eccellenza, con tutti i contenuti rappresentati da tutti gli esseri che vivono nelle sue profondità. Noi tutti abbiamo navigato nel mare uterino delle nostre madri e l’acqua ci ricollega a uno stato in cui non ci sentivamo ancora separati dal grande universo”.

Il cielo diventa liquido, Liquid Sky diventa acqua inconsistente e leggera; insieme sprigionano un’energia di cui l’uomo non può fare a meno.

Artisti: Davide Aicardi, Davide Barzaghi, Teresa Bellini, Maria Rosa Benso, Fabio Brucci, Benedetta Cari, Antonio Cesare, Tina Cosmai, Nariman Darbandi, Alessandro De Petre, Diberto, Katharina Eisenberg, Riva GLDF, Fabiola Ledda, Elisa Lelli, Lorenzo Enrico Lemmo, Cinzia Mazzoni, Daniela Moretti, Valerio Murri, Ada Nori, Flavio Palazzina, Silvana Rocco, Vasiliy Sad, Andrea Scopelliti, Serena Serrani, Giovanna Sposato, Rosetta Tronconi.

 

Liquid Sky

Rassegna d’arte contemporanea | II Edizione

a cura di Benedetta Spagnuolo

28 febbraio – 6 marzo 2024

Galata Museo del Mare – Galleria delle Esposizioni, II Piano, Calata De Mari 1, Genova (IT) – biglietto d’ingresso del museo

Orari fino al 29 febbraio: martedì – venerdì ore 10.00 – 18.00 (ultimo ingresso ore 17.00); sabato, domenica e festivi ore 10.00 – 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00); lunedì chiuso.

Orari dal 1° marzo: lunedì – domenica, ore 10.00 – 19.00 (ultimo ingresso h. 18.00) con biglietto al Museo

 

In apertura: Ada Nori – Bambina al mare, acrilico su tela, 70×90 cm.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here