Terziario, accordo Confesercenti Genova-sindacati per assunzioni a tempo determinato in deroga a ccnl

L'accordo territoriale per gestire i picchi di lavoro in determinati periodi dell'anno è stato sottoscritto da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil

Terziario, accordo Confesercenti Genova-sindacati per assunzioni a tempo determinato in deroga a ccnl

Confesercenti Genova ha sottoscritto un nuovo accordo collettivo territoriale per il commercio e terziario con le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative individuate dal contratto collettivo nazionale di settore: nello specifico, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil.

Al fine di gestire i picchi di lavoro intensificati in determinati periodi dell’anno l’intesa prevede, per tutte le imprese di Genova e degli altri comuni della Città Metropolitana, una serie di deroghe ed esclusioni alla normativa concesse dal legislatore in caso di accordi tra le parti sociali maggiormente rappresentative per assunzioni in località turistiche.

Nel dettaglio, anche le imprese del commercio, del terziario, della distribuzione e dei servizi potranno effettuare delle cosiddette assunzioni stagionali “in senso ampio”, beneficiando dell’esclusione dalle causali di legge e di una deroga sia per quanto riguarda la durata massima di 24 mesi del rapporto a tempo determinato, sia sul limite del 20% del personale contrattualizzabile con questa forma rispetto al totale dei dipendenti. Le aziende ricomprese nell’accordo sono anche escluse dal cosiddetto “stop & go”, vale a dire il rispetto di un intervallo temporale nell’ipotesi di successione di contratti a termine (10 giorni per i contratti fino a sei mesi, e 20 giorni per quelli di durata superiore), al di sotto del quale scatti il rinnovo o la proroga automatica del rapporto di lavoro.

L’intesa, inoltre, prevede che il lavoratore che ha prestato attività per un periodo superiore a sei mesi anche per effetto di più rapporti stagionali, nel rispetto della contrattazione nazionale avrà comunque diritto di precedenza nelle assunzioni a tempo determinato o indeterminato effettuate dallo stesso datore di lavoro entro sei mesi dalla data di cessazione del rapporto con riferimento alle stesse mansioni, fatti salvi licenziamenti per giusta causa o per motivi disciplinari, dimissioni, risoluzioni per mancato superamento del periodo di prova o consensuali.

L’accordo territoriale avrà decorrenza dal 1° gennaio 2024 ed è stato siglato dal direttore provinciale di Confesercenti Paolo Barbieri e dal segretario generale Filcams-Cgil Genova Nicola Poli, dalla segretaria generale provinciale e regionale Fisascat Cis Silvia Michela Avanzino e dal responsabile settore commercio terziario territoriale Uiltucs Uil Marco Callegari. Alla firma erano presenti anche il direttore di Confesercenti Liguria Andrea Dameri, direttore Confesercenti Liguria e il segretario generale regionale Filcams Cgil Liguria Marco Carmassi.

«Anche per il 2024 – annuncia Paolo Barbieri – previo l’invio della comunicazione prevista allo sportello dell’Ente Bilaterale Territoriale del Terziario e del Turismo, tutte le imprese interessate potranno gestire i picchi di lavoro tramite assunzioni semplificate in deroga alla normativa vigente, con l’esclusione degli obblighi previsti dal legislatore in merito al rispetto di motivazioni, durata massima, intervalli temporali e limite quantitativo».

«Il mercato del lavoro nel nostro territorio richiede qualità nella contrattazione e nei rapporti di lavoro – commenta Marco Carmassi per Filcams Cgil –. L’accordo siglato attraverso la bilateralità tra Confesercenti Genova e le parti sociali coglie ancora una volta l’opportunità del lavoro stagionale, non solo d’estate, ma anche in occasione di festività natalizie ed eventi locali. Lo fa rinnovando il meccanismo che incentiva le imprese ad applicare correttamente i contratti collettivi nazionali, ponendo un argine al proliferare del lavoro nero e per tutelare salute e sicurezza».

«Anche Fisascat Cisl Liguria esprime soddisfazione per l’accordo firmato con Confesercenti, ribadendo che si tratta di un’opportunità da cogliere – aggiunge Silvia Michela Avanzino –. Ingenerare un incremento dei posti di lavoro passando tramite la contrattazione unica è la strada per aumentare l’occupazione, soprattutto dei giovani».

«L’accordo territoriale sottoscritto tra le organizzazioni sindacali e Confesercenti soddisfa Uiltucs – evidenzia Marco Callegari – in quanto attraverso una vera contrattazione permette, da un lato, a centinaia di lavoratori e lavoratrici di avere un’opportunità occupazionale governata, dall’altro, alle imprese di sopperire ai picchi lavorativi attraverso assunzioni monitorate e regolari che la normativa standard non avrebbe permesso».

Le imprese e i consulenti interessati possono contattare lo sportello Ebtttl Confesercenti ai numeri 010.2485102/111 oppure via mail a ufficiolavoro@confesercentiliguria.it per assolvere agli adempimenti previsti per usufruire dell’accordo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here