Cybersecurity: accordo tra polizia e Adsp del Mar Ligure Orientale

Questo atto si aggiunge alla realizzazione della nuova control room e nuovo sistema di videosorveglianza, inaugurati a dicembre

Cybersecurity: accordo tra polizia e Adsp del Mar Ligure Orientale

Siglato il protocollo per la sicurezza informatica tra la polizia di Stato e l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale che hanno per oggetto, nella loro complessità, i sistemi informativi “critici” dell’Autorità.

La convenzione è stata firmata dal dirigente del centro operativo per la sicurezza cibernetica della polizia postale per la Liguria, Alessandro Carmeli, e dal presidente di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Mario Sommariva, alla presenza del prefetto della Spezia Maria Luisa Inversini, del questore della Spezia Lilia Fredella e del procuratore generale della Spezia Antonio Patrono.

Questo modello di cooperazione, che rafforza il sistema di prevenzione e sicurezza tramite la condivisione di informazioni e procedure di intervento, nonché la programmazione di incontri formativi, consolida una crescente sinergia tra le parti, considerato il ruolo strategico dell’Autorità di Sistema Portuale che desidera accrescere e perfezionare la propria sicurezza informatica a vantaggio dell’ente e di tutto il cluster portuale.

La polizia di Stato svolge da tempo una rilevante attività di prevenzione e repressione dei crimini informatici che hanno per obiettivo le infrastrutture informatizzate di natura critica attraverso il Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle Infrastrutture Critiche – Cnaipic, che con una sala operativa disponibile h24, rappresenta il punto di contatto nazionale ed internazionale per la gestione degli eventi di sicurezza cibernetica.

Avvalendosi di personale altamente qualificato e specializzato e di tecnologie all’avanguardia, la polizia postale di Genova impegna l’esperienza maturata nei settori del contrasto al cyber terrorismo e al cyber crime a tutela di una delle principali infrastrutture informatiche regionali, per prevenire, ed eventualmente mitigare, attacchi informatici ai danni dei porti della Spezia e di Marina di Carrara.

L’Autorità di sistema portuale, che collabora attivamente con Liguria Digitale e il Centro di Competenza Start 4.0 in ambito cyber, con questo accordo si impegna formalmente a promuovere le iniziative assunte al fine di perseguire gli obiettivi, anche attraverso la realizzazione di spot dedicati da trasmettere su network televisivi e piattaforme social o a mezzo stampa sui principali quotidiani, sempre con il coordinamento del competente Ufficio relazioni esterne, cerimoniale e studi storici della Segreteria del Dipartimento.

Il presidente dell’Adsp Mario Sommariva ha dichiarato «Il protocollo siglato oggi aggiunge un importante tassello al processo di implementazione degli strumenti per la protezione del porto contro possibili intrusioni e attacchi, soprattutto di natura informatica. Questo atto si aggiunge alla realizzazione della nuova control room e nuovo sistema di videosorveglianza, inaugurati a dicembre, che consentirà la vigilanza centralizzata di tutte le aree portuali. La preziosa collaborazione della polizia di Stato, eccellenza nell’utilizzo delle nuove tecnologie applicate alla cybersecurity, consentirà all’Adsp di contrastare in modo sempre più efficace i pericoli derivanti da comportamenti illeciti».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here