Campionati italiani allievi di cucina: in Liguria vince Vittoria D’Alta dell’Ipsoa Marco Polo

A febbraio, a Rimini, si terrà il Campionato italiano della cucina

Campionati italiani allievi di cucina: in Liguria vince Vittoria D’Alta dell’Ipsoa Marco Polo

Il 17 gennaio, presso il Mog di Genova, si è tenuta con grande entusiasmo la selezione per i Campionati italiani allievi di cucina. La giuria, composta dai cuochi dell’Unione cuochi regionale e da una delegazione dei Consorzi di Tutela ha premiato il miglior interprete Junior della tradizione ligure, in vista del prestigioso Campionato italiano della cucina a Rimini, programmato per febbraio 2024.

La vincitrice, Vittoria D’Alta studentessa dell’Istituto Ipseoa Marco Polo di Camogli, ha brillantemente superato tutti i suoi giovani concorrenti, presentando una straordinaria interpretazione della ricetta “Baccalà e stoccafisso” con il piatto “Crudo Cotto e Mantecato”. L’uso sapiente delle Dop liguri, del Basilico genovese Dop e dell’Olio Dop Riviera Ligure ha contribuito a rendere la sua preparazione un’autentica espressione delle tradizioni culinarie locali.

Una fornitura di Olio Riviera Ligure Dop e di Basilico Genovese Dop, inoltre, è stato il premio speciale assegnato a Laura Testa dell’istituto Migliorini di Finale Ligure per il piatto “Trecce di brandacujun” che secondo la giura ha meglio rappresentato la tradizione ligure in generale.

Secondo classificato Ermete Mandau dell’Iss Giancardi-Galileo-Aicardi-Alassio, con il piatto “BaccAlassio” e terza classificata la studentessa del Cfta Isforcoop ets Varazze, Aurora Brozzu, con il piatto “Liguria reginetta”

L’evento ha rappresentato un’occasione unica per unire la comunità ligure intorno alle sue radici culturali, celebrando il talento dei giovani chef destinati a portare alto il vessillo della regione, sia in Italia che nel mondo. Questo format, basato sulla popolarità del linguaggio gastronomico, si rivela ideale per affrontare le sfide non solo a livello regionale ma anche nazionale, contribuendo anche al dibattito economico del settore.

“L’evento di oggi è un tassello importante che esprime e definisce bene come i prodotti del territorio siano una vera carta vincente per il futuro della ristorazione” – così Mario Anfossi, presidente del Consorzio di tutela del Basilico Genovese Dop – “Con oggi si inizia a tracciare il sentiero per lo sviluppo di questa importante sinergia tra i cuochi e le Dop liguri, che sarà poi approfondita nel progetto didattico Dop for future.”

Carlo Siffredi, presidente del Consorzio Tutela dell’Olio Riviera Ligure Dop, afferma: “Le selezioni regionali del Trofeo Tradizioni Liguri dimostrano che possiamo valorizzare le competenze dei nostri giovani chef attraverso la qualità dei prodotti a indicazione geografica liguri. I giovani e i nostri prodotti Dop Igp rappresentano valori ed eccellenze che, se preservati nel territorio, creano valore per chi vive e chi visita la Liguria.”

“La creazione di questo accordo tra i Consorzi di tutela delle Dop liguri, dell’Enoteca regionale della Liguria, e l’Unione cuochi rende tutti orgogliosi- così Maurizio Torre, direttore dell’ufficio per lo sviluppo economico di Città Metropolitana- “si tratta di uno strumento nato da poco, ma siamo certi che riuscirà a trainare positivamente lo sviluppo del territorio”

L’evento è parte integrante dell’Accordo per l’utilizzo delle Dop come elemento chiave del successo della ristorazione territoriale. Firmato lo scorso ottobre tra il Consorzio di Tutela del Basilico Genovese Dop, il Consorzio Olio Dop Riviera Ligure, l’Enoteca Regionale della Liguria, e l’Unione Cuochi Liguri nell’ambito del programma Assaggia la Liguria.
Nell’accordo si inserisce anche il progetto “Dop for future“, che i Consorzi di tutela portano negli Istituti alberghieri liguri e del Nord Italia attraverso un’esperienza culturale e formativa di narrazione per lo sviluppo delle competenze sulle eccellenze liguri di origine certificata e sul loro utilizzo come fondamenti della cultura gastronomica ed elementi strategici in quanto veri e propri “monumenti” del territorio.

Alessandro Dentone, presidente regionale Fic Genova e Tigullio – Associazione Cuochi, commenta: “Come ogni anno, nella nostra regione si svolge il Trofeo ‘Miglior Allievo della Liguria’, che consacra il nostro rappresentante a Rimini in occasione dei campionati italiani. Il tema della gara, il ‘baccalà islandese’, sponsorizzato dalla Fic nazionale, è stato arricchito dalla creatività dei nostri giovani chef, con l’utilizzo del basilico genovese Dop e l’olio Riviera Ligure Dop, in virtù dell’accordo siglato nell’ottobre scorso con il Consorzio di Tutela”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here