Volontariato, Celivo e Confindustria Genova premiano le partnership sociali 2023

Vince il progetto “La biblioteca degli incontri e degli oggetti” realizzato da La Casa nel Parco e Ikea Genova. Due le menzioni speciali

Volontariato, Celivo e Confindustria Genova premiano le partnership sociali 2023

Si è conclusa nella Giornata internazionale del volontariato la 19ma edizione del “Premio per esperienze innovative di partnership sociali”, iniziativa promossa da Celivo e Confindustria Genova.

La cerimonia è avvenuta il 5 dicembre nella sede di Confindustria, dove hanno presenziato i rappresentanti degli Enti di Terzo settore e delle aziende iscritti al Premio.

La 19ma edizione ha contato complessivamente 8 progetti con oltre 30 partner coinvolti. Il Comitato Paritetico ha eletto vincitore “La Biblioteca degli incontri e degli oggetti” realizzato da La Casa nel Parco ets e Ikea Italia Retail srl – sede operativa di Genova.

Una doppia menzione speciale è stata conferita rispettivamente al progetto Centro del riuso creativo “Surpluse” di Coronata realizzato da Amici di Coronata odv e Amiu spa e al progetto “La Cambusa 2023” realizzato da Borgo Solidale odv e Cosme spa.

La valutazione per designare il vincitore ha previsto i seguenti criteri: l’efficacia e l’originalità, il miglioramento degli aspetti sociali e ambientali anche in relazione agli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu, il valore sociale nei confronti degli stakeholder, la capacità di coinvolgere attori sociali diversi, la trasferibilità e ripetibilità su altri territori.

«Da diciannove anni, il Premio Partnership ha lo scopo di far emergere le collaborazioni tra imprese e volontariato, finalizzate a migliorare il benessere delle nostre comunità e rinforzare i legami che vivificano la nostra città. La premiazione è avvenuta in occasione del 5 dicembre, giornata internazionale del volontariato, per valorizzare le azioni solidali  sul nostro territorio», ha affermato Simona Tartarini, direttrice del Celivo.

Il vincitore – La Biblioteca degli incontri e degli oggetti

La partnership ha permesso a La Casa nel Parco di concretizzare alcune iniziative di riuso, riciclo e sostenibilità coinvolgendo la comunità. L’associazione ha ristrutturato due locali dell’ex Caserma e li ha trasformati in una biblioteca di quartiere per bambini e ragazzi. All’interno è stata allestita “La Biblioteca Verde” dedicata ad ambiente, natura, sostenibilità. Ikea Italia Retail srlsede operativa di Genova ha donato il materiale per arredare gli spazi e il suo personale ha dedicato tempo volontario per l’allestimento. Il coinvolgimento dei dipendenti Ikea ha anche permesso di completare la campagna di crowdfunding, raccogliendo presso il punto vendita una cifra di donazioni personali utilizzata per completare l’impianto elettrico.

Con la campagna “Give Twice” di Ikea sono stati raccolti oltre 400 tra giochi e giocattoli. Il materiale è stato allestito sotto forma di “Mercatino senza soldi” dall’associazione genitori e insegnanti, dove i bambini e le bambine hanno potuto scegliere giochi e altri materiali e scambiarli tra loro, partecipando e gestendo direttamente il mercatino. I giochi avanzati sono stati utilizzati per arricchire la Biblioteca del Giocattolo nella Ludofficina, lo spazio gioco autogestito dalle famiglie.

Attraverso lo spazio di Officina di Quartiere, il locale della casa dedicato al riuso del legno, l’associazione ha utilizzato alcune parti di mobili in legno destinate al macero, donate da Ikea, per costruire nuovi oggetti a disposizione di Casa di Quartiere. Il legno avanzato da parti di mobili Ikea viene anche usato nei laboratori di riuso gratuiti per i cittadini.

La Casa nel Parco ha collaborato con Ikea anche nell’individuazione di altre associazioni alle quali sono stati donati arredi per progetti sociali e umanitari. Tutti gli arredi donati da Ikea sarebbero stati inviati alla distruzione poiché non vendibili.

«Fin dal nostro arrivo a Genova abbiamo coltivato un profondo legame con questo territorio e, fedeli alla nostra visione di creare una vita quotidiana migliore per la maggioranza delle persone, abbiamo lavorato giorno dopo giorno per essere parte attiva della comunità sostenendo le associazioni che quotidianamente se ne prendono cura.- ha dichiarato Umberto Locati, market manager Ikea Genova – La collaborazione con La Casa nel Parco ets va proprio in questa direzione: dal 2021 li abbiamo affiancati nella realizzazione di diversi progetti partendo dai principi dell’economia circolare e che mirano a diffondere stili di vita più sostenibili, soprattutto tra i più piccoli. Siamo davvero orgogliosi di averlo fatto non solo attraverso i nostri prodotti ma anche grazie all’impegno appassionato dei nostri co-worker, che hanno partecipato alle iniziative, mettendo a disposizione le loro competenze e il loro tempo. Un modello partecipato e virtuoso in cui crediamo fortemente e che speriamo possa essere di ispirazione per promuovere un’idea di società più attenta all’ambiente e ai bisogni delle persone».

«Per il nostro ente la sostenibilità ambientale è uno tra i temi chiave del lavoro che facciamo quotidianamente sul territorio – ha aggiunto Lucia Tringali, presidente de La Casa nel Parco ets – Gestiamo uno spazio pubblico in un quartiere fragile come il Lagaccio, dove per molte persone la conoscenza dell’Agenda 2030 e l’impegno quotidiano sull’ambiente sono ancora da costruire, a partire dalle piccole azioni quotidiane. La collaborazione con Ikea Genova ci ha permesso di dare maggiore respiro alle attività sulla sostenibilità, di far toccare con mano alle persone come funziona l’economia circolare e che vantaggi ha per i singoli e per la comunità».

Menzione speciale – Centro del riuso creativo “Surpluse” di Coronata

L’iniziativa nasce nel 2020 su sviluppo del progetto europeo Force orientato all’economia circolare, il cui fine è dare una seconda vita a oggetti destinati alle discariche. Il progetto vede coinvolte quattro città europee, tra cui Genova, dove Amiu realizza una rete di luoghi con la regia dell’Università di Genova e il contributo di alcune Organizzazioni di Volontariato presenti sul territorio. Di qui, il primo Centro di piccola dimensione nasce a Coronata in un locale di proprietà di Amiu e assegnato per la gestione all’Associazione Amici di Coronata.

Nel Centro di riuso creativo “Surpluse” si attiva un laboratorio urbano per la gestione del legno post consumo finalizzato al riutilizzo e riciclaggio attraverso alcune attività: la presenza di almeno un volontario nelle ore di apertura, la riparazione a titolo gratuito di piccoli oggetti (legno, oggettistica, piccoli elettrodomestici, ecc.) per esporli e cederli ai cittadini interessati a titolo gratuito o con un contributo associativo, la collaborazione con il Servizio EcoVan e la distribuzione di indumenti, articoli di arredo, oggetti rigenerati, ecc. e i propri servizi alle famiglie con difficoltà o senza dimora.

Il progetto è stato realizzato con la collaborazione di Arci Genova, Comune di Genova Municipio VI Medio Ponente, Centro di educazione al lavoro Lab 85, Università di Genova (Dipartimento di Architettura) ed è già stato replicato in altre zone della città.

Menzione speciale – La Cambusa 2023 realizzato da Borgo Solidale e Cosme spa

Dal 2016 “La cambusa” offre un sostegno temporaneo ai nuclei familiari residenti nel Municipio Levante che si trovano in difficoltà economica attraverso l’attivazione di un punto di raccolta e distribuzione di prodotti a costo zero. I prodotti donati vengono raccolti e custoditi negli spazi de La Cambusa dai volontari di Borgo Solidale. I beneficiari vengono accolti su appuntamento per scegliere e ritirare i prodotti di loro necessità, utilizzando un sistema che permette loro di fare una spesa senza costi.

Borgo Solidale coordina il progetto, cura l’organizzazione dei volontari ed è referente nei confronti del Comune di Genova – Municipio Levante; Masci Liguria collabora al recupero, alla sistemazione e alla conservazione dei prodotti recuperati; Coop Liguria cede gratuitamente i prodotti a imminente data di scadenza, nel rispetto delle norme di igiene e sicurezza, dietro ritiro a carico dei volontari di Borgo Solidale.

Nel 2023 Cosme spa ha supportato l’Associazione nel recupero dei prodotti dal punto vendita Coop Liguria e il loro trasporto a La Cambusa mettendo a disposizione un mezzo idoneo e personale d’azienda, in giorni e orari concordati secondo le necessità. Le ore di volontariato e i mezzi messi a disposizione da Cosme rappresentano un importante contributo all’associazione che può così concentrare le forze di altri volontari già attivi in funzioni diverse.

Nel 2022 la Cambusa ha sostenuto un totale di 151 nuclei familiari tra cui 53 adulti soli, 21 anziani soli, 54 nuclei con minori, 23 nuclei misti (anziani, adulti, persone con disabilità).

 

La premiazione

La Casa nel Parco ha ricevuto un assegno di mille euro offerto da Confindustria Genova per mano della vicepresidente di Confindustria Genova Nicoletta Viziano, che ha affermato: «Anche questa edizione del Premio è stata ricca di soddisfazioni, perché tutti i progetti presentati hanno confermato il crescente e convinto impegno delle aziende nel sociale e l’attenzione del mondo del volontariato per la sostenibilità nel tempo delle iniziative a favore dei soggetti più fragili».

I rappresentanti delle associazioni e delle imprese vincitrici e menzionate hanno ricevuto una pergamena commemorativa realizzata a mano e offerta da Claudio Burlando, direttore creativo dell’agenzia di comunicazione Curiositas.

La descrizione dei progetti e il dettaglio di tutti i partner è disponibile a questo link.

Le aziende interessate a partecipare al prossimo bando 2024 possono chiedere informazioni scrivendo a celivo@celivo.it oppure telefonando al numero 010/5956815.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here