Il mega-mortaio promozionale della Regione Liguria arriva al Sestrière

Con 2 milioni e 500 mila presenze registrate da gennaio a settembre, i turisti provenienti dal Piemonte sono i secondi per provenienza in Liguria

Il mega-mortaio promozionale della Regione Liguria arriva al Sestrière

Dopo Londra e dopo aver fatto il suo esordio a Marassi nel derby ligure tra Sampdoria e Spezia, il pesto, simbolo per eccellenza della gastronomia ligure, è pronto a mettersi gli sci.

Il mega mortaio di 8 metri per 6, che ha già navigato sul Tamigi nella prima tappa della campagna di promozione del territorio #Pesto Masterpiece of Liguria farà tappa a Sestriere, il 26-27 e 28 gennaio, quando sarà il grande protagonista della località montana piemontese.

«Dopo aver puntato sul turismo internazionale – spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – con la navigazione del mortaio gigante sul Tamigi, la prossima campagna di promozione del territorio mira a consolidare un rapporto storico, quello tra Liguria e Piemonte, regioni da sempre legate da un interscambio importate in questo settore. Con 2 milioni e 500 mila presenze registrate da gennaio a settembre, i turisti provenienti dal Piemonte sono i secondi visitatori abituali per la nostra regione, poco dietro la Lombardia con 2 milioni e 900 mila presenze. È per questo che #Pesto Masterpiece of Liguria mira e incentivare ancora di più un turismo di prossimità storico e radicato. Le nostre campagne di promozione quindi non si fermano e vogliono continuare a puntare sulle eccellenze del territorio anche con la valorizzazione del prodotto enogastronomico».

«Piemonte e Liguria hanno da sempre rapporti consolidati − spiega l’assessore al Turismo Augusto Sartori − dalla Via del Sale alle tante contaminazioni gastronomiche, basti pensare al piatto iconico della cucina piemontese, la bagna cauda che è poi olio e acciughe liguri utilizzate per dare gusti unici alle splendide verdure piemontesi. In Piemonte vi sono le montagne più amate dai liguri e le nostre sono le spiagge che i piemontesi frequentano più abitualmente. Per questo nel 2019 le due Regioni hanno firmato un protocollo d’intesa per possibili promozioni turistiche congiunte».

«Siamo felici che Regione Liguria abbia scelto Sestriere – dice Gianni Poncet, sindaco del comune più alto d’Italia a 2.035 metri d’altitudine sul livello del mare – per la promozione, sulla neve, di un territorio di mare, unico e incantevole. Questo alla luce di una consolidata collaborazione che, da tempo, vede attivo il Comune di Sestriere e altre realtà turistiche liguri in sintonia con il protocollo d’intesa siglato recentemente tra Regione Piemonte e Regione Liguria. Siamo altrettanto entusiasti di poter promuovere in Liguria, la prossima estate, quella che sarà l’offerta turistica di Sestriere e delle nostre montagne olimpiche nella stagione invernale 2024/2025 attraverso una serie di iniziative che saranno concordate insieme».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here