Liguria alla borsa internazionale del turismo esperienziale di Venezia Bitesp

La Regione punta sulla valorizzazione dell'entroterra

Liguria alla borsa internazionale del turismo esperienziale di Venezia Bitesp

Il lavoro di promozione turistica della Liguria prosegue nel 2023 con la presenza della Regione alla Bitesp, la Borsa Internazionale del Turismo Esperienziale, in corso a Venezia fino a domani, 24 novembre. Sono sempre di più i turisti che scelgono di vivere un’esperienza particolare durante il loro soggiorno in Liguria: percorsi guidati alla scoperta di vigne eroiche, muretti a secco e luppoleti, corsi di cucina del territorio, outdoor e trekking per tutti. La Liguria offre oggi centinaia “experience”, indicizzate anche sul sito lamialiguria.it e organizzate per ambito di interesse.

Anche lo stand “Liguria wow”, con cui la Regione si presenta alla Bitesp, rispecchia la stessa impostazione ed è stato concepito per promuove le “experience” più rappresentative del nostro territorio, attraverso alcune immagini di grande impatto, suddivise per aree tematiche. Una quindicina gli operatori liguri presenti alla Borsa assieme alla Regione, che propongono ai buyer internazionali prodotti che spaziano dalle visite agli oliveti con degustazione, “cooking class” di cappon magro, fino alle escursioni notturne in mare, per “tirare le reti” assieme ai pescatori.

Lo spazio della Liguria è anche animato dal Consorzio di Tutela Basilico Genovese Dop che propone “Pesto! Un racconto ligure”: uno spettacolo teatrale-esperienziale sulle eccellenze Dop della Liguria. In scena, quindi, basilico Genovese Dop, olio Riviera Ligure Dop e i vini liguri Dop-Igp, promossi dalla Enoteca Regionale della Liguria.

«Uno dei motivi per essere presenti al Bitesp di Venezia – spiega spiega l’assessore al Turismo della Regione Liguria, Augusto Sartori – è il fatto che in questa edizione si dà grande rilevanza anche al turismo dei Borghi e delle Radici con un convegno a cui partecipano moltissimi operatori e aziende specializzate in turismo esperienziale. La Regione Liguria, nell’ottica di favorire la destagionalizzazione del turismo, sta puntando tantissimo sulla valorizzazione del suo entroterra e dei suoi splendidi borghi ricchi di storia, fascino e attraenti da numerosi punti vista».

Il turismo esperienziale è un settore in costante crescita che si accompagna a un turismo attento, lento e sostenibile. L’evento di Venezia, giunto alla sesta edizione, è patrocinato da Enit – Agenzia nazionale del Turismo – e prevede due giorni in incontri B2B con buyers da tutto il mondo, seminari, workshop, con un focus dedicato al turismo dei borghi e un convegno nazionale dedicato al Turismo delle Radici.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here