Genova, 13/11 convegno “Una nuova sinergia: siderurgia ed energia per l’acciaio green”

Organizzato da Federmanager: dalle 15.30 alle 19.30 al Galata Museo del Mare

Genova, 13/11 convegno “Una nuova sinergia: siderurgia ed energia per l’acciaio green”

Lunedì 13 novembre dalle 15.30 alle 19.30, presso il Galata Museo del Mare (Darsena, Calata de Mari 1) avrà luogo il 31° Evento In-Formativo Federmanager Liguria dal titolo “Una nuova sinergia: siderurgia ed energia per l’acciaio green“.

Acciaio ed energia sono due settori fortemente interconnessi, soprattutto in Italia dove l’84% della siderurgia è formata da acciaieri elettrici. L’energia gioca un ruolo chiave per la competitività e la decarbonizzazione dell’acciaio, industria fondamentale per la manifattura e l’edilizia, è sempre più strategica alla luce degli ultimi eventi geopolitici.

All’evento parteciperanno le più importanti aziende impiantistiche nazionali del settore che hanno sede a Genova come Danieli, Paul Wurth e Tenova, nonché Rina Centro Sviluppo Materiali.

L’evento, sponsorizzato da Duferco Energia che da poco ha inaugurato a Brescia un moderno laminatoio, si svilupperà su diversi panel a cui interverranno: Luca Barigione (presidente Federmanager Liguria), Pierluigi Curletto (responsabile Progetto Smart Transition di Federmanager Liguria), Mario Mascia (assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Genova), Antonio Gozzi (presidente Federeacciai e del Gruppo Duferco), Paolo Bonci (coordinatore Commissione nazionale Siderurgia), Massimiliano Cocurullo (manager Duferco Energia e membro Commissione nazionale Energia), Giovanni Motto (ex direttore stabilimenti Cornigliano, Novi L., Piombino, Trieste), Ezio Palmisani (presidente Duferco Engineering), Giovanni Facco (Ex Direttore HR Italimpianti) e Renato Bissa (fondatore Somin).

«Genova ha da sempre giocato un ruolo fondamentale nella siderurgia italiana in tutta la sua filiera: processo, impiantistica, produzione e trading dei prodotti. Sulla base di questa ricchezza del territorio, questo evento vuole focalizzarsi sul ruolo dell’acciaio nel futuro del Paese che ha assoluto bisogno di un piano industriale integrato nel quadro europeo e inclusivo di tutte le realtà italiane, La produzione di acciaio in Italia deve superare la criticità dell’approvvigionamento di materie prime e vincere la concorrenza di chi produce senza l’attenzione per l’ambiente», dichiara il presidente di Federmanager Liguria Luca Barigione.

Per partecipare è necessario iscriversi su Eventbrite a questo link.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here