Crédit Agricole Italia a sostegno di aziende e cittadini dei territori colpiti da calamità naturali

Attivato un plafond di 200 mln di euro con linee di credito a condizioni agevolate

Crédit Agricole Italia a sostegno di aziende e cittadini dei territori colpiti da calamità naturali

Il Gruppo Crédit Agricole Italia scende in campo per sostenere finanziariamente le aziende e i privati coinvolti dalle calamità naturali che si sono recentemente abbattute su Toscana, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia e su altre regioni in tutta Italia, causando gravi danni per cittadini e imprese.

La Banca ha attivato un plafond di 200 milioni di euro con linee di credito a condizioni agevolate per l’immediato ripristino delle attività produttive e per garantire la liquidità necessaria agli imprenditori.

I finanziamenti, anche in leasing, verranno erogati con un iter semplificato per accelerare i tempi di erogazione e favorire un veloce ritorno all’operatività.

Crédit Agricole Italia conferma inoltre la vicinanza a tutti i clienti privati, alle famiglie e alle imprese in difficoltà con un’offerta di prestiti/leasing a tasso dedicato.

Con l’obiettivo di dare un concreto contributo in questo momento di grandi difficoltà, Crédit Agricole Italia offre a tutti i clienti privati, alle famiglie e alle aziende la possibilità di chiedere la sospensione fino a 12 mesi delle rate del proprio mutuo/leasing.

Per richiedere la sospensione, ai titolari di mutui ipotecari/leasing relativi agli edifici sgomberati e danneggiati (come anche di beni strumentali danneggiati) sarà sufficiente presentare l’autocertificazione del danno subito.

L’attività si aggiunge alle iniziative già previste contrattualmente per i mutuatari. A breve l’iniziativa verrà riportata sul sito pubblico della Banca, dove i clienti potranno trovare ogni dettaglio delle misure disposte, incluse le modifiche in termini di interessi e di ammortamento dei finanziamenti oggetto di sospensione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here