Corsica Sardinia Ferries, secondo test con biocarburante: -20% emissioni

La M/N Mega Express Two, impiegata nei collegamenti tra la Corsica, Tolone e Livorno ha ricevuto il rifornimento da Petroineos, nel porto di Tolone

Dopo la prima operazione di bunkeraggio di biocarburante dei primi mesi dell’anno, Corsica Sardinia Ferries ha effettuato un secondo test, lo scorso 16 ottobre.

La M/N Mega Express Two, impiegata nei collegamenti tra la Corsica, Tolone e Livorno ha ricevuto il rifornimento da Petroineos, nel porto di Tolone.

Questa operazione rientra nei piani green della Compagnia, da anni impegnata nella riduzione delle emissioni di gas serra e nel rispetto delle normative e dei processi di decarbonizzazione, e contribuisce a consolidare la filiera di produzione e distribuzione di questo carburante alternativo che, oggi, è considerata una delle soluzioni più efficaci per la riduzione dell’impatto ambientale del traffico marittimo.

Secondo una stima well-to-wake, questo biocarburante consente una riduzione di circa il 20% delle emissioni di gas serra, rispetto a un carburante marino convenzionale.

Jean-Charles Teurlay, responsabile degli acquisti di carburante per Corsica Sardinia Ferries, afferma «La Compagnia sta compiendo azioni costanti e studi puntuali, nell’ambito di un progetto di sostenibilità ambientale e di transizione energetica. Da molti anni lavoriamo per limitare la nostra impronta di carbonio e siamo convinti che il futuro dello shipping dipenda dall’adozione di soluzioni sostenibili e rispettose dell’ambiente».

Nicolò Verrina, energy transition manager per Corsica Sardinia Ferries, dice: «I biocarburanti sono la soluzione immediata e più virtuosa per decarbonizzare la flotta mondiale, poiché si possono utilizzare da subito, senza modificare navi e motori esistenti; noi speriamo che siano sempre più disponibili per soddisfare le esigenze degli armatori».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here