Comieco consegna 7.200 euro alla Band degli Orsi del Gaslini grazie agli ecocompattatori

Per ogni cartone per bevande e alimenti conferito all’interno degli ecocompattatori, Comieco ha corrisposto 10 centesimi all’associazione

Comieco consegna 7.200 euro alla Band degli Orsi del Gaslini grazie agli ecocompattatori

Comieco ha consegnato in piazza Paolo da Novi a Genova l’assegno di 7.200 euro a Pierluigi Bruschettini presidente de La Band degli Orsi – Ospedale pediatrico Giannina Gaslini.

Comieco, per ogni cartone per bevande e alimenti (per esempio imballaggi in Tetrapak) conferito all’interno degli Ecocompattatori ha corrisposto 10 centesimi all’associazione “La Band degli Orsi” per attività benefiche rivolte alle famiglie dei bambini curati dall’ospedale pediatrico.

«Da marzo a settembre, la raccolta dei cartoni per bevande attraverso la rete delle 16 ecostazioni di Genova è aumentata quasi del 40% e i cittadini che le hanno utilizzate del 24% − afferma Roberto Di Molfetta, vicedirettore Comieco − un risultato importante che testimonia come le buone pratiche siano portatrici di buone azioni per la donazione che ne è conseguita alla Band degli Orsi in questo caso ma anche per l’ambiente. Un’opportunità che i genovesi hanno saputo cogliere con impegno e costanza: complessivamente in 1 anno stati recuperati e avviati a riciclo circa 100.000 cartoni per bevande che, vale la pena ricordarlo, a Genova vanno conferiti con carta e cartone».

L’iniziativa benefica è stata ideata da Comieco e sostenuta da Amiu a favore dell’associazione nell’ambito del progetto Ecocompattatori, la best practice che promuove il conferimento di bottiglie in plastica (PlasTiPremia) e cartoni per bevande e alimenti (PremiaPak) nei Municipi genovesi.

La raccolta fondi è iniziata lo scorso marzo e prorogata fino al mese di settembre: un incentivo per i cittadini a comportamenti virtuosi in cui al riciclo dei piccoli imballaggi con la raccolta punti legata al progetto Ecocompattatori fosse associato un gesto di solidarietà. Un’azione per il bene all’ambiente, una città sempre più eco-friendly e per una comunità sempre più solidale verso chi è meno fortunato.

«Un’iniziativa che mette in rete eccellenze nazionali e locali operanti in vari settori, ma legate tutte dal filo conduttore della beneficenza e, in particolare, del sostegno ai piccoli pazienti dell’ospedale Gaslini e alle loro famiglie – dichiara l’assessore comunale all’ambiente Matteo Campora – una grande vittoria di squadra a beneficio di un’associazione benemerita della nostra città come La Band degli Orsi che ha visto protagonisti Comieco, Amiu e i tanti cittadini genovesi che usano regolarmente i 18 Ecocompattatori per la raccolta di bottiglie e flaconi in plastica, oltre a cartoni per bevande e alimenti. È proprio vero, PlasTiPremia e PremiaPak fanno bene a tutti: all’ambiente, alle tasche dei contribuenti e soprattutto a chi, come i bimbi ricoverati al Gaslini e i loro familiari, vive un momento difficile, dimostrando ancora una volta il grande cuore di Genova e dei genovesi».

“La Band degli Orsi” è un’associazione in cui svolgono attività di volontariato centinaia di persone che, nel corso degli anni hanno creato, allestito e curato molti luoghi di accoglienza gratuiti. L’associazione da diversi anni accoglie i bambini curati nell’Ospedale Gaslini e i loro familiari all’interno delle strutture e, i volontari donano il loro tempo portando allegria, ascolto, gioco per stare accanto ai bambini ricoverati e alle loro famiglie che spesso arrivano da Paesi lontani.

«Negli anni Novanta un gruppetto di ‘gasliniani’, orgogliosi di esserlo, iniziò a stupire giovani eroi e loro familiari in evidente difficoltà, come tutt’oggi, nell’affrontare ansia e torpore: abbiamo rapidamente capito che era possibile affiancarli e contrastare il loro smarrimento; − spiega Pierluigi Bruschettini, presidente de “La Band degli Orsi” − da allora siamo costantemente studiando strategie per essere più efficaci ed in realtà non abbiamo ancora potuto definire protocolli; sarà molto difficile ed anche i più esperti fra noi non hanno mai la certezza di un corretto approccio e di un linguaggio opportuno, tornando ai classici decet, licet, oportet, constat, placet».

Il presidente Amiu, Giovanni Battista Raggi, spiega: «Oggi, consegnando questo assegno a La Band degli Orsi, siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti. Grazie all’iniziativa “Premiapak” i cittadini con il loro impegno, non solo hanno fatto del bene ai bambini curati nell’Ospedale Gaslini e alle loro famiglie, ma è stato raggiunto l’obiettivo che ci aspettavamo: incrementare la raccolta differenziata favorendo il più possibile il riuso e il recupero dei materiali e, non ultimo, un abbattimento importante dei rifiuti abbandonati nell’ambiente».

Accanto a questa iniziativa benefica, ricordiamo che i cittadini conferendo gli imballaggi ottengono premi come sconti nei negozi di vicinato o al supermercato o ancora altri incentivi legati a mobilità sostenibile, cultura, sport e salute. Per ogni imballaggio inserito nell’Ecocompattatore si ottiene 1 punto. Tutte le macchine sono video sorvegliate, non emettono né contengono denaro e sono attive tutti i giorni tranne la domenica e i festivi.

Il progetto – partito circa 3 anni fa – è nato con la collaborazione di Amiu Genova e dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Genova, Corepla (Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli imballaggi in plastica), Ilc (Istituto Ligure per il Consumo), Comieco (Consorzio Nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) e Cial (Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio) e la partecipazione della Regione Liguria e della Città Metropolitana di Genova.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here