Circle Group partecipa alla missione italiana in Egitto per gli accordi commerciali e logistici

Obiettivo è rendere operativo il modello International fast & secure trade lane, primo step di rafforzamento della supply chain marittima tra Europa e Nord Africa

Circle Group partecipa alla missione italiana in Egitto per gli accordi commerciali e logistici

Circle Group ha preso parte alla missione italiana in Egitto che, attraverso la firma di vari accordi bilaterali, fra cui quello annunciato il 10 novembre da Agenzia delle Dogane e dei monopoli con le Dogane egiziane, avvicinerà i flussi commerciali e logistici tra i due Paesi.

“Forte della propria esperienza decennale in materia di corridoi internazionali, IoT – Internet of Things, semplificazione delle procedure import-export, smaterializzazione documentale e applicazione di procedure doganali evolute, Circle è stata fin dal principio tra gli attori chiave di questa iniziativa, sviluppatasi in continuità con il progetto europeo Fenix – A European Federated Network of Information eXchange in LogistiXStudy, che ha ricevuto nel periodo 2019-22 contributi dall’Unione europea per rafforzare la supply chain marittima tra Europa e Nord Africa”, si legge nel comunicato stampa della società quotata.

Le procedure innovative, sia sotto il profilo doganale sia tecnologico, tra gli attori portuali e logistici coinvolti saranno semplificate dalla piena armonizzazione dei flussi documentali, dall’utilizzo di scambi digitali anticipati nonché dalla applicazione del modello International fast & secure trade lane (Ifstl) già testato con successo nel progetto Eu Fenix che sfrutta anche la tecnologia Internet of Things.

«È con enorme piacere e orgoglio che abbiamo partecipato a questa missione e contribuito agli accordi, che portano a compimento uno sforzo di quasi cinque anni di lavoro da parte di tutti gli attori coinvolti. Auspichiamo che entro fine anno gli ultimi affinamenti possano essere completati per dare all’Italia un nuovo e importante strumento logistico multimodale tra Africa e centro Europa», ha dichiarato Luca Abatello, presidente & ceo di Circle Group.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here