Arpal prolunga l’allerta arancione sul Levante

Domani le mareggiate raggiungeranno l'apice dell'intensità: l'intervallo fra un'onda e l'altra intorno ai 10 secondi e altezza di 6 metri

Arpal prolunga l’allerta arancione sul Levante

Arpal prolunga l’allerta arancione sul Levante. La Liguria sarà interessata fino a domani dall’intenso passaggio perturbato di queste ore, che farà sentire i suoi effetti sulla nostra regione con modalità differenti.

L’allerta meteo cambia così:

Area C: arancione fino alle 3.00 di domani venerdì 3 novembre e poi gialla fino alle 8.00 (bacini medi e grandi). Sui bacini piccoli l’allerta arancione terminerà alle 23.59 di oggi, giovedì 2 novembre, seguita da una gialla fino alle 3.00 di domani.

Area E: arancione fino alle 23.59 di oggi, giovedì 2 novembre, poi gialla fino alle 3.00 di domani venerdì 3 novembre

Area B: allerta gialla fino alle 23.59 di oggi, giovedì 2 novembre

Area A: allerta gialla su bacini piccoli e medi fino alle 21.00 di oggi, giovedì 2 novembre

Area D: verde.

Continua il tempo perturbato sulla Liguria, con il peggioramento preannunciato già nella giornata di ieri con piogge diffuse, rovesci e temporali sull’intera regione. Al momento le intensità di pioggia risultano deboli sul Centro Ponente, con cumulate giornaliere tuttavia localmente già superiori ai 100mm; a Levante si registrano episodi temporaleschi tra moderati e forti.

Nelle prossime ore è attesa una nuova intensificazione dei fenomeni con episodi forti, organizzati e persistenti, in particolare a Levante, già saturo. In corrispondenza dei temporali non si escludono raffiche di tempesta anche durature e possibili downburst. L’intera regione sarà spazzata da venti di burrasca da Sud Ovest, in particolare sui capi esposti di Ponente e sui crinali, con raffiche ben superiori ai 100 km/h.

Nella giornata odierna confermato l’aumento del moto ondoso, con possibili mareggiate sotto costa. Ma sarà domani – venerdì 3 novembre – che le mareggiate raggiungeranno l’apice dell’intensità, con mare molto agitato anche sotto costa con onda lunga e penetrante da Sud Ovest: l’intervallo fra un’onda e l’altra intorno ai 10 secondi, un’altezza significativa nell’ordine dei 6 metri, l’effetto di innalzamento del livello del mare dovuto alla presenza del minimo depressionario sul golfo del Mar Ligure (tecnicamente detto storm surge) e la durata per tutto il giorno sono elementi che nello stesso evento non si verificano molto spesso, e devono invitare tutti a prestare la massima attenzione lungo le coste.

Ecco l’avviso meteorologico emesso in mattinata:

Oggi giovedì 2 novembre: Tempo fortemente perturbato con precipitazioni di intensità fino a molto forte che danno luogo a cumulate fino a elevate sulle zone CE; altrove cumulate areali fino a significative. Probabili rovesci o temporali forti o organizzati, anche persistenti sulle zone CE. I temporali potranno essere associati a violente raffiche di vento di tempesta anche durature. Venti da Sud, Sud-Ovest fino a burrasca forte rafficati. Mare in aumento fino ad agitato, con mareggiate anche intense dalla serata per onda da Sud-Ovest in allungamento

Domani venerdì 3 novembre:  Nelle prime ore della notte permane un’alta probabilità di temporali forti sulla zona B, bassa sulle zone BE. Permane in seguito una bassa probabilità di temporali forti sulla zona C. Ancora Venti da Sud, Sud-Ovest fino a burrasca forte anche rafficati su ABCE, in rinforzo settentrionali in serata su D. Mare in aumento fino a molto agitato sotto-costa, con mareggiate anche intense per onda lunga da Sud-Ovest (periodo fino a 10-12 secondi). Lento calo del moto ondoso dalla serata

Dopodomani sabato 4 novembre: Il transito di una nuova perturbazione porta nuovamente precipitazioni con cumulate significative sulle zone CE, dove si prevede una bassa probabilità di temporali o rovesci fino a forti. Venti da Sud-Ovest in rinforzo da metà giornata fino a forti anche rafficati. Nelle prime ore della giornata ancora mare agitato con mareggiate su ABC; segue una temporanea scaduta e un nuovo aumento del moto ondoso dal tardo pomeriggio.

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta. In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here