Ansaldo Energia, completato upgrade della turbina a gas della centrale Maxima di Engie

L'intervento ha migliorato l’efficienza e ridotto le le emissioni di CO2 della centrale a ciclo combinato olandese

È entrata in esercizio la centrale a ciclo combinato Maxima Unità 5, di proprietà di Engie, a seguito dell’aggiornamento della turbina a gas con il sistema Mxl3 completato con successo da Ansaldo Energia.

I risultati hanno superato le aspettative: rispetto al test delle prestazioni prima dell’interruzione, l’efficienza della turbina a gas è stata migliorata di quasi il 3%, rendendola la prima turbina a gas Classe F nell’Europa centro-occidentale a superare il 60% di efficienza del ciclo combinato, con un aumento della potenza di 37 MW.

L’intervento, oltre ad aver migliorato l’efficienza, ha reso l’impianto pronto ad affrontare le sfide della transizione energetica riducendo sensibilmente le emissioni di CO2. Inoltre, il combustore è già predisposto per l’uso di idrogeno, il che consentirà, in futuro, la co-combustione dell’idrogeno fino al 45% del flusso volumetrico, consentendo ulteriori risparmi di emissioni di CO2 ancora più elevati. Tutto questo rende l’impianto pronto per le future transizioni energetiche.

Questo progetto di aggiornamento raggiunge un eccellente equilibrio tra costi e prestazioni: MXL3 richiede una sostituzione/aggiornamento limitato delle parti della turbina a gas, il che equivale a costi inferiori: nella centrale elettrica Maxima, MXL3 è stato implementato senza problemi nel suo ciclo del vapore acqueo senza modifiche all’hardware esistente. Inoltre, con il nuovo upgrade, sono possibili intervalli di manutenzione più lunghi (circa 40.000 Ore di Funzionamento Equivalenti), riducendo così drasticamente i costi di manutenzione.

L’aggiornamento MXL3 è compatibile con l’intera flotta GT26 e le sue modalitàoperative flessibili (modalità M e XL) consentono agli operatori di cambiare ‘online’ i profili operativi di “prestazioni ottimizzate” o “costi di manutenzione ottimizzati” e garantire un’estensione della flessibilità del combustibile grazie alla tecnologia all’avanguardia del combustore MXL3.

Cedric Osterrieth, amministratore delegato di Engie Flexible Gegeneration Europe: “Agendo come cliente di lancio per l’introduzione dell’aggiornamento all’avanguardia Mxl3 nella nostra centrale elettrica Maxima, Engie conferma il suo ruolo di attore innovativo e responsabile nel mercato dell’energia. Grazie all’aggiornamento Mxl3, esploreremo l’utilizzo futuro dell’idrogeno a basso contenuto di carbonio, poiché la tecnologia consente la co-combustione dell’idrogeno fino al 45% nel mix di carburante. Questa collaborazione di successo con Ansaldo dimostra l’importante ruolo dei migliori asset di generazione di Engie nella transizione energetica verso la Neutralità carbonica entro il 2045”.

“Aver raggiunto questo risultato gratificante in una collaborazione molto stretta è un grande risultato per entrambe le società” ha affermato Reto Furrer, executive vice president Service di Ansaldo Energia. “Siamo lieti di aver dato ad Engie, cliente con il quale abbiamo una collaborazione solida, proficua e di lunga data, gli strumenti per avere una centrale pronta ad affrontare le sfide del mercato della transizione energetica, garantendo un ambiente più pulito e una maggiore produzione di elettricità sostenibile e flessibile”.

Questo upgrade rende la Centrale Maxima uno degli impianti GT26 più moderni e performanti al mondo e rappresenta motivo di grande orgoglio per Ansaldo Energia nella ricerca di soluzioni sempre più innovative in grado di fornire ai propri clienti i migliori strumenti per aumentare le prestazioni delle centrali elettriche, ridurre i costi operativi e affrontare la transizione energetica.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here