Amt, prima verifica intensiva congiunta con la Polizia locale

I verificatori insieme alle forze dell’ordine hanno rilevato 61 situazioni irregolari

Amt, prima verifica intensiva congiunta con la Polizia locale

Si è svolta ieri pomeriggio a Genova, in corso Buenos Aires, la prima verifica intensiva di Amt congiunta con il personale della Polizia locale.

L’accordo con le forze dell’ordine per il controllo dei titoli di viaggio dei passeggeri dei mezzi Amt rientra tra le azioni del protocollo “Misure per il miglioramento della sicurezza del servizio e del personale nel trasporto pubblico locale”, siglato dall’azienda insieme a Città Metropolitana di Genova, Comune di Genova e le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Orsa.

È previsto un intervento a settimana con questa modalità, fino all’inizio delle festività natalizie, con la possibilità di proseguire le azioni di verifica congiunta anche nel 2024.

In corso Buenos Aires, tra le 14 e le 18 di martedì 7 novembre, una squadra mista composta da 20 verificatori titoli di viaggio Amt e due addetti della Polizia locale, ha svolto i controlli alle due fermate di Corte Lambruschini (entrambe le direzioni). Le verifiche sono state effettuate sulle linee urbane 15, 20, 36, 43, 44, 47, 85.

Nel corso delle quattro ore di controllo i verificatori hanno verificato 1.060 passeggeri, rilevando 61 situazioni irregolari per mancanza di titolo di viaggio. 24 passeggeri sanzionati hanno regolarizzato immediatamente la loro posizione pagando l’oblazione di 41,50 euro.

Il tasso di evasione riscontrato è stato del 5,75%, dato confortante per Amt e che aggiunge valore alla sua azione di verifica.

Le nuove verifiche intensive congiunte con la Polizia locale proseguiranno anche nelle prossime settimane e saranno eseguite da squadre miste in hub strategici della rete gestita da Amt. In affiancamento a queste azioni, proseguono anche i controlli mirati e ordinari che ogni giorno impiegano circa 70 verificatori in ambito urbano ed extraurbano.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here