Politiche attive del lavoro: accordo Comune di Genova-Regione Liguria per il potenziamento

Nell'accordo previsto lo sviluppo di azioni, processi ed eventi per trattenere i giovani ​sul territorio, favorire la scelta del ​ritorno e attrarre nuovi lavoratori da altre sedi

Politiche attive del lavoro: accordo Comune di Genova-Regione Liguria per il potenziamento

Regione Liguria e Comune di Genova uniti per il potenziamento delle politiche attive del lavoro​ con un accordo di collaborazione ​v​olto a individua​r​e, progetta​r​e e realizza​r​e attività di ​i​nteresse sul territorio genovese​.

L’obiettivo è quello di​ estendere ​il dialogo economico e sociale sui temi d​i crescita locale, benessere della cittadinanza e politiche di sviluppo delle competenze e del lavoro.​ Queste le linee guida dello schema di accordo tra ​i due Enti,​ approvato dalla giunta regionale​ su proposta dell’assessore​ al Lavoro Augusto Sartori​.

​Un dialogo che, secondo le istituzioni, sta già dando i suoi frutti permettendo per esempio la creazione a uso gratuito di una piattaforma fisica e virtuale di informazione e orientamento aperta a tutti i cittadini, realizzata con il coinvolgimento dei Centri per l’Impiego. Con questo documento la Regione Liguria assicura​ la partecipazione dei propri rappresentanti al Tavolo del lavoro ​del Comune di Genova come spazio di confronto​​ tra Istituzioni e ​soggetti locali su temi di attualità: un ulteriore tassello che si somma ad accordi​ analoghi sottoscritti con altri Comuni della Liguria​, sempre in linea con la strategia dello sviluppo dell’occupazione di Regione.

«Tra i punti salienti dell’accordo di collaborazione col Comune di Genova – dichiara l’assessore​ Augusto Sartori – ce n’è uno che ritengo di fondamentale importanza: lo sviluppo di azioni, processi ed eventi per trattenere i giovani ​sul territorio, favorire la scelta del ​nostro ritorno e attrarre nuovi lavoratori da altre sedi. Inoltre l’accordo, grazie all’attivazione di reti e partnership territoriali, ci consentirà di dare maggiore impulso al programma nazionale Gol».

«Questo accordo − spiega l’assessore allo Sviluppo economico e al Lavoro del Comune di Genova Mario Mascia − conferma la lungimiranza della scelta effettuata all’inizio di questo secondo mandato dal sindaco Bucci di istituire una nuova delega, quale quella del lavoro, e metterla a sistema come cartina di tornasole con le deleghe della crescita rappresentate dall’Urbanistica e dallo Sviluppo economico. Parallelamente a questa scelta, sempre su input del sindaco, c’è stata l’istituzione del Tavolo comunale del lavoro intorno al quale, ogni ultimo venerdì del mese, abbiamo riunito gli stakeholder del mondo del lavoro, le organizzazioni datoriali e sindacali, scuole e Università, per studiare percorsi in asse con la Regione per agevolare il match tra domanda e offerta. Quindi accogliamo con grande soddisfazione questa scelta della giunta regionale di approvare questa delibera che va esattamente nella direzione che stiamo seguendo ed è un avvenimento politico di notevole importanza».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here