Lavoro, 30 mln per i nuovi Centri per l’impiego della Liguria

In tutto saranno 14: al via il cantiere di via Cesarea e via Ippolito d'Este

Lavoro, 30 mln per i nuovi Centri per l’impiego della Liguria

Con la consegna delle chiavi, avvenuta questa mattina da parte del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e dell’assessore al Lavoro e Politiche attive dell’Occupazione Augusto Sartori alla ditta Bozzo Impianti srl, si da il via ai lavori di riqualificazione e potenziamento dei locali del Centro per l’impiego Genova Centro di via Cesarea e di via Ippolito d’Aste.

L’attività di progettazione del restyling tecnologico e di grafica ambientale (basata su una nuova identità visiva tramite utilizzo di colori e grafiche) dei Centri per l’Impiego è stata avviata da Regione Liguria a partire dal 2021.

L’investimento complessivo a disposizione per il potenziamento infrastrutturale e dell’organico dei Centri per l’impiego è di circa 30 milioni di euro, di cui oltre 11 milioni destinati all’ammodernamento delle sedi.

Al termine di tutti i lavori previsti i Centri per l’impiego della Liguria saranno 14: inizialmente erano 15 ma per la città di Chiavari è stata colta l’opportunità di allocare il Cpi e il Collocamento mirato nella stessa sede. Nelle sedi di Ventimiglia, Albenga e Chiavari i lavori sono già stati completati negli scorsi mesi.

L’investimento previsto per la sede di Genova Centro è pari a 490 mila euro e i lavori prevedono di intervenire al piano terra di via Ippolito d’Aste e al piano terra, primo e quarto piano di via Cesarea. Principalmente verranno adeguati gli impianti elettrici, antincendio e recuperatore di calore e saranno realizzate opere di finitura per il miglioramento della fruizione degli spazi interni. I lavori saranno eseguiti per piano e saranno coordinati, così come già avvenuto nelle altre sedi in cui sono in corso gli interventi, in modo da garantire la funzionalità del Centro per l’impiego stesso senza alcun disagio per l’utenza. Il termine degli interventi è previsto per la primavera del 2024.

«In Liguria – spiega il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti – la disoccupazione scende sensibilmente, più che nel resto d’Italia, segno che la nostra economia va nella direzione giusta. È con questa prospettiva di crescita che oggi, come già fatto altre volte, riqualifichiamo un nuovo Centro per l’impiego di Regione Liguria. Si tratta di luoghi che acquistano sempre più centralità e che necessitano di maggiore efficienza in questo periodo in cui la nostra economia ha bisogno di manodopera, continuità tra formazione, centri per l’impiego per indirizzare l’offerta laddove ce n’è bisogno, e ovviamente il dialogo con il mondo delle imprese. Altrettanto importante è il sistema di garanzia dell’occupabilità del lavoro voluto e inserito nel Pnrr. Quest’ultimo ci consentirà di formare nuove professionalità e di conseguenza indirizzare più persone verso il mondo del lavoro».

«Con la consegna delle chiavi alla ditta che eseguirà i lavori stiamo proseguendo il nostro impegno sui tanti fronti nelle politiche occupazionali – ha dichiarato l’assessore Sartori –. Ricordo, oltre agli investimenti per l’ammodernamento dei Centri per l’impiego come appunto questo situato in pieno centro a Genova, anche i bonus erogati dal Patto del Lavoro per il Turismo e i ‘Carreer Day’ che abbiamo lanciato in diverse località. Ricordo anche che i Centri per l’Impiego sono le sedi per l’attuazione del programma ‘Gol’ avviato nel luglio 2022 e che, al 30 settembre, vede oltre 27 mila persone inserite in Liguria: rispetto agli obiettivi assegnati alla nostra Regione per l’anno in corso stiamo mantenendo un passo che ci permetterà di raggiungerli pienamente».

Scendendo nel dettaglio, sono 27.489 in Liguria le persone inserite ad oggi nel programma Gol: di queste, 14.597 (83,9% del target per un obiettivo di 17.400) sono le persone in carico per l’anno 2023 e, per quel che riguarda le persone a cui fare una proposta formativa, si è superato di quasi il 200% l’obiettivo di 3.996 utenti.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here