Forestazione urbana, la Città Metropolitana presenta piano da 1,8 milioni per fondi Pnrr

Saranno distribuiti nei Comuni di Genova, Bogliasco e Pieve Ligure

Forestazione urbana, la Città Metropolitana presenta piano da 1,8 milioni per fondi Pnrr

Il progetto di forestazione urbana 2023-2024, presentato dalla Città Metropolitana di Genova al Mase (Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica), prevede l’impianto di 40.000 alberi e arbusti autoctoni in 40 ettari di territorio, distribuiti nei Comuni di Genova, Bogliasco e Pieve Ligure, per un importo complessivo dell’intervento di circa 1,8 milioni.

L’obiettivo è accedere alla misura specifica del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, contribuendo al miglioramento della qualità dell’aria, della difesa del suolo e della biodiversità.

Le specie vegetali sono state individuate in funzione delle caratteristiche ambientali e del terreno, privilegiando quelle autoctone più adatte al contesto locale con lecci, frassini da manna, pini d’Aleppo e querce, oltre al corbezzolo, il lentisco, la ginestra odorosa, tipici della macchia mediterranea.

«Il bando Pnrr sulla forestazione urbana delle città metropolitane è una grande occasione per il nostro territorio − spiega il consigliere delegato alla transizione ecologica Gabriele Reggiardo − questo progetto costruirà un deciso miglioramento in termini di ampliamento del verde esistente, riqualificando aree ora incolte o con scarsa vegetazione boschiva, contribuirà alla riduzione dell’inquinamento atmosferico aiutando a proteggere la salute dei cittadini. Sono state selezione queste 3 aree che, con gli interventi previsti dal bando, avranno un notevole incremento della copertura vegetale in zone a rischio idrogeologico e vicine a centri abitati molto popolati. La presenza degli alberi contrasterà i problemi legati all’assetto idrogeologico dei versanti».

Per Reggiardo si tratta di un progetto sfidante «poiché alcune delle aree selezionate sono difficili da raggiungere e gli interventi saranno complessi e le tempistiche di realizzazione seguono milestone e target Pnrr precisi, ma sono fiducioso poichè l’Amministrazione è impegnata in una azione di coordinamento di tutti i progetti Pnrr/Pnc in atto ed in programmazione al fine di ottimizzare la loro gestione ed assicurare maggior impatto e valore aggiunto per l’intero territorio metropolitano ed i suoi abitanti».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here