Falteri “in missione” a Madrid per favorire nuovi investimenti a Genova

Falteri ha incontrato i referenti di Azora, un'azienda leader nel settore immobiliare, turistico e ricettivo, che si detta interessata a investire su uno studio di sviluppo su Genova

Falteri “in missione” a Madrid per favorire nuovi investimenti a Genova

Il consigliere delegato in Materia di nuovi insediamenti aziendali sul territorio di Genova Davide Falteri è volato a Madrid per incontrare le imprese con lo scopo di favorire nuovi investimenti sul territorio cittadino.

Falteri ha incontrato i referenti di Azora, un’azienda leader nel settore immobiliare, turistico e ricettivo, che si detta interessata a investire su uno studio di sviluppo su Genova.

Dopo i colloqui con Azora, Falteri è stato ospite dell’ambasciatore italiano a Madrid Giuseppe Buccino Grimaldi, dove ha partecipato a una tavola rotonda sui temi dell’agricoltura, la sostenibilità e l’innovazione tecnologica organizzata dal primo consigliere dell’ambasciata italiana Roberto Nocella e alla quale hanno preso parte istituzioni, associazioni e imprese che in questi giorni sono a Madrid per la Fruit Attaction, la più importante fiera agroalimentare d’Europa.

Durante la visita il consigliere delegato ha avuto occasione di confrontarsi con il ministro alle Politiche agricole Francesco Lollobrigida sulle opportunità di sviluppo dell’agroalimentare a Genova: «Il bilancio di questa visita madrilena – spiega il consigliere Falteri – non può che essere positivo. I riscontri che abbiamo avuto da imprese e istituzioni ci confermano la grande capacità attrattiva di Genova quando si tratta di investimenti. Abbiamo riscontrato un grosso interesse non solo nel settore immobiliare e turistico, ma anche per quanto riguarda tutta la filiera dell’agroalimentare, settore che in Liguria e a Genova, hanno delle peculiarità uniche. Il mio sentito grazie va a Marina Ruiz De Ojeda di Ice, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane di Madrid, per il fondamentale lavoro di strategia e sinergia con le imprese e le istituzioni spagnole».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here