Digitalizzazione, sottosegretario Butti in visita a Liguria Digitale

"Esempio di come innovazione e transizione digitale possano servire i cittadini e la pubblica amministrazione"

Digitalizzazione, sottosegretario Butti in visita a Liguria Digitale

Il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega all’Innovazione tecnologica e Transizione digitale Alessio Butti ha visitato oggi la sede di Liguria Digitale al Great Campus Parco scientifico tecnologico di Genova Erzelli, dove è stato accolto dall’amministratore unico Enrico Castanini.

Il sottosegretario Butti ha avuto modo di visitare le strutture dell’azienda, in particolare il Soc & Noc e il supercalcolatore Iit “Franklin”, ospitato nella struttura della società Ict della Regione. Presente all’incontro anche la Polizia Postale, che collabora con Liguria Digitale nella cui sede ha un’area dedicata – il Cyber Security Lab – per la tutela dei sistemi digitali sensibili di interesse locale.

Il data center di Liguria Digitale è una delle strutture più sicure del Paese e segue altissimi standard di sicurezza, come attestano anche le 14 certificazioni Iso ottenute dall’azienda.

La visita è stata inoltre l’occasione per presentare al sottosegretario i progetti e gli interventi contenuti nella “Strategia Digitale della Regione Liguria“, frutto del lavoro dei membri dei Comitati coordinati da Enrico Castanini nella sua veste di Commissario per l’innovazione digitale della pubblica amministrazione e firmata dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti lo scorso 12 dicembre.

«Oggi, visitando Liguria Digitale, ho avuto la possibilità di apprezzare le straordinarie capacità di questa realtà – ha spiegato Butti – che rappresenta un modello di eccellenza nel panorama nazionale. L’avanguardia delle infrastrutture tecnologiche, la collaborazione con la Polizia Postale nel campo della cyber sicurezza e la visione futuristica espressa nella ‘Strategia Digitale della Regione Liguria’ sono esempi concreti di come l’innovazione e la transizione digitale possano davvero servire i cittadini e la pubblica amministrazione».

«Liguria Digitale si conferma eccellenza di portata nazionale nella progettazione e gestione di infrastrutture tecnologiche all’avanguardia. È quindi un onore e motivo di orgoglio aver accolto il sottosegretario Butti in questo polo di formazione e ricerca che, anche attraverso la digitalizzazione, si rivolge al mondo dell’impresa e del lavoro. Un ausilio concreto allo sviluppo della regione e del Paese. L’incontro odierno è stato occasione per presentare i progetti di crescita che Regione Liguria ha avviato insieme a Liguria Digitale sotto la guida di Enrico Castanini». Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

«La visita del sottosegretario Butti – ha dichiarato Castanini – è la conferma dell’attenzione di cui la nostra azienda ormai gode anche a livello nazionale. Un riconoscimento conquistato anche grazie ai numeri raggiunti dai nostri due data center, capaci di bloccare ogni mese qualcosa come 160 milioni di connessioni e 400mila mail malevole, arrivando a gestire più di 550 incidenti di sicurezza ogni anno. Un’infrastruttura all’avanguardia che si affianca alle altre caratteristiche d’eccellenza che Liguria Digitale sa esprimere, riconosciuta da 14 certificazioni internazionali di qualità».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here