Città Metropolitana, ecco i progetti per le strade provinciali della Fontanabuona

Gli interventi previsti riguardano la riqualificazione di alcuni tratti nei Comuni di Lumarzo, Tribogna, Uscio, Leivi, San Colombano Certenoli, Orero, Coreglia Ligure, Lorsica e Cicagna

Città Metropolitana, ecco i progetti per le strade provinciali della Fontanabuona

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha assegnato alla Città Metropolitana di Genova un finanziamento di 937.571 euro (ripartite in 375.000 euro nel 2023 e 563.000 euro nel 2024) per il miglioramento delle infrastrutture stradali negli 11 Comuni che ricadono nell’area interna della Fontanabuona. La Città Metropolitana ha quindi invitato i sindaci interessati a partecipare a un incontro, tenutosi nella mattinata di oggi 11 ottobre, per illustrare la ripartizione delle risorse economiche e le modalità di intervento sulle strade. È stato il consigliere delegato alla viabilità Franco Senarega a chiarire che l’obiettivo è quello di garantire la sicurezza della percorribilità, dell’accessibilità e la qualità delle strade che collegano i territori della Fontanabuona tra loro e con il resto del territorio metropolitano.

Nella pianificazione degli interventi, elaborata dalla Città Metropolitana, e approvata dai primi cittadini della Fontanabuona, sono previsti per il 2023 interventi di asfaltatura, a tratti, della SP 19 di Lumarzo, della SP 22 di Tribogna, nei Comuni di Uscio e Tribogna, per un investimento di 280.000 euro. Analogo intervento interesserà la SP 32 del Bocco di Leivi e la SP 58 della Crocetta, nei Comuni di San Colombano Certenoli, Orero e Coreglia Ligure, per un investimento di 95.000 euro. L’asfaltatura di segmenti stradali della SP 24 di Lorsica, della SP 25 di Orero e della SP 85 di Verzi, nei Comuni di Lorsica, Cicagna e Orero, è stata programmata nel 2024, per un importo di 420.000 euro. L’intervento di manutenzione straordinaria riguarderà la SP 42 di Romaggi, nel Comune di San Colombano, per un importo di 142.542 euro.

Dichiara il consigliere Franco Senarega: «Queste nuove risorse costituiscono uno strumento in più a sostegno della nostra azione sul territorio, che continuerà a fondarsi sulle preziose risorse professionali a disposizione della Città metropolitana, il cui contributo sarà utile per progettare e svolgere al meglio le attività. Per una pianificazione efficace delle attività, abbiamo tenuto conto sia degli interventi già realizzati sia di quelli che realizzeremo nel prossimo futuro, per i quali abbiamo già ottenuto i finanziamenti necessari. Questi interventi avranno bisogno di una rapida procedura di appalto perché il bando prevede l’assegnazione dei lavori entro il 31 dicembre del 2023».

Il Decreto sulla “Strategia Nazionale per le Aree Interne”, approvato dal Mit, è un piano di intervento per rendere più sicure e accessibili le strade che collegano le zone interne del territorio italiano. Il Decreto prevede una dotazione finanziaria di 50 milioni di euro, provenienti dal Piano Nazionale Complementare (PNC), da ripartire tra il 2023 e il 2024. Di questi, 20 milioni saranno stanziati nel 2023 e 30 milioni nel 2024. Le risorse saranno utilizzate per realizzare opere di manutenzione straordinaria nelle 43 aree interne individuate dalla Strategia “Snai” nell’ambito del programma 2021-2027. Tra queste aree, rientra anche quella della Fontanabuona, nella Città Metropolitana di Genova, dove si interverrà per migliorare la viabilità e la sicurezza dei cittadini.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here