Circle a Go International con nuove soluzioni interoperabili per una supply chain evoluta

L'evento espositivo di riferimento per i servizi di supporto all’export e all’internazionalizzazione si terrà a Milano l’11 e 12 ottobre

Circle a Go International con nuove soluzioni interoperabili per una supply chain evoluta

Circle anticiperà le proprie nuove soluzioni innovative e interoperabili per una supply chain evoluta a Milano dall’11 al 12 ottobre a Go International, evento espositivo di riferimento per i servizi di supporto all’export e all’internazionalizzazione organizzato da Trade Events e Aice (Associazione italiana commercio estero).

Circle Group è tra i protagonisti della supply chain 5.0 e della transizione 5.0, l’evoluzione del programma 4.0 cui il ministro delle Imprese e Made in Italy, Adolfo Urso ha recentemente annunciato saranno destinati fra i 4 e i 5 miliardi di euro con l’obiettivo di sostenere le pmi europee nel loro processo di trasformazione green, digitale e industriale.

Nel solco di questo sviluppo, Circle ha evoluto le proprie soluzioni tecnologiche per i fruitori e per gli utilizzatori della supply chain e i propri servizi federativi lavorando alla costruzione di un Ecosistema 5.0, basato sui principi della cooperazione uomo – macchina – ambiente e permeato dall’utilizzo di nuove tecnologie quali la realtà virtuale e aumentata, dispositivi IoT sempre più potenti e performanti, strumenti e algoritmi di ottimizzazione, l’intelligenza artificiale e la robotica.

I nuovi servizi – che verranno presentati a Go International – rimandano, da un lato, al tema della sostenibilità (circular economy | green & esg), dall’altro all’equilibrio dinamico tra l’uomo e le tecnologie (co-evolution | ergonomics), e integrano i prodotti 4.0 messi a disposizione in questi anni e i servizi federativi che stanno consentendo un forte recupero di efficienza e collaborazione lungo la catena logistica, fra cui anche l’e-Cmr, ossia la smaterializzazione dei documenti di trasporto e della lettera di vettura il cui recepimento è previsto a ottobre in Parlamento.

Luca Abatello, presidente e ceo di Circle Group, dichiara: «Con il paradigma 5.0 aggiungiamo un’altra pietra miliare alla roadmap di questi anni e accompagniamo le imprese in un nuovo Ecosistema 5.0: equilibrio ambientale ed energetico, collaborazione uomo-macchina in maniera evoluta ed equilibrata (Milos Intelligence ne è il primo esempio concreto), forte integrazione della catena logistica e soluzioni cloud, modulari, smart e pronte a rispondere ai continui cambiamenti di un sistema a contorno sempre più instabile e mutevole. Sono gli albori della nuova ulteriore rivoluzione che ci aspetta e con piacere iniziamo questo percorso con i nostri partner e clienti».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here