Centro di formazione Gaslini: consegnati all’Istituto i nuovi spazi di villa Quartara

Fondazione Gerolamo Gaslini, proprietaria della villa, aveva avviato la ristrutturazione del chiostro a giugno

Centro di formazione Gaslini: consegnati all’Istituto i nuovi spazi di villa Quartara

È terminato il completamento del chiostro sud e della porzione del primo piano del complesso ex badia benedettina della Castagna, che ospiterà il centro di formazione dell’Irccs Istituto Giannina Gaslini. In previsione dell’imminente avvio dei lavori di costruzione del Nuovo Gaslini, si è reso infatti necessario trovare nuova collocazione al centro di formazione dell’ospedale, poiché il nuovo padiglione Zero sarà costruito in parte sull’area che ospitava la palazzina del centro stesso.

«La Fondazione Gerolamo Gaslini, proprietaria di Villa Quartara, ha iniziato i lavori di ristrutturazione del chiostro all’inizio del mese di giugno 2023. Sono stati terminati ai primi di settembre, per il prosieguo dei corsi di formazione dell’Istituto per l’anno 2023 – spiega la vicepresidente della Fondazione, Carla Sibilla – L’investimento complessivo per la ristrutturazione della Villa (i lavori per il rifacimento del tetto sono tutt’ora in corso) è di 520.000 euro, ai quali si aggiungono 320.000 euro per arredi e impianti audio-video».

In occasione dell’inizio dell’utilizzo dei locali, questa mattina l’arcivescovo di Genova e presidente della Fondazione Gerolamo Gaslini, Mons. Marco Tasca, accompagnato dal presidente dell’Istituto Giannina Gaslini Edoardo Garrone, ha visitato e benedetto le aule, alla presenza del direttore generale dell’ospedale Renato Botti. Presenti l’assessore alla Salute, Angelo Gratarola, il prefetto di Genova Renato Franceschelli, il questore di Genova Orazio D’anna, l’assessore alla Sanità di Regione Liguria Angelo Gratarola, l’assessore all’Avvocatura e Affari legali, Servizi Sociali, Famiglia e Disabilità Lorenza Rosso e il rettore dell’Università degli Studi di Genova Federico Delfino. Hanno partecipato molti dei Consiglieri di Fondazione e di Istituto Gaslini e i vertici dell’ospedale, insieme ai professori dei corsi, gli Uffici Tecnici di Fondazione e Istituto e una rappresentanza delle ditte che hanno effettuato i lavori.

«La rifunzionalizzazione di questi spazi, destinati ad ospitare il centro di formazione, è di fondamentale importanza per il percorso di rinnovamento che l’Istituto Gaslini affronta oggi – commenta il presidente dell’Ospedale pediatrico Edoardo Garrone – Ringraziamo la Fondazione Gerolamo Gaslini per averci permesso di superare più agevolmente le difficoltà connesse con la partenza del cantiere del “Nuovo Gaslini”, dandoci la possibilità di destinare un’area d’importante valore alla formazione offerta dall’Istituto».

«La collocazione del Centro di Formazione a Villa Quartara è un’importante occasione non solo per valorizzare un prestigioso immobile – prosegue il direttore generale dell’Istituto Giannina Gaslini Renato Botti – ma anche per rilanciare la formazione stessa. Il Centro è di vitale importanza per un Irccs come il Gaslini, che da sempre fa della formazione uno dei suoi pilastri fondamentali. Potergli destinare nuovi spazi sempre più all’avanguardia come quelli di Villa Quartara ci consente di migliorare ancora di più la nostra offerta formativa».

L’Istituto Gaslini dispone a Villa Quartara dei seguenti nuovi spazi:

  • 7 aule multimediali per un totale di 230 posti; una delle quali con capienza di 100 posti, che si presta ad accogliere un’ampia platea, e una che svolge anche funzioni di Biblioteca in ambito infermieristico. Inoltre questa ristrutturazione ha permesso all’ospedale Gaslini di dedicare un’aula attrezzata multimediale alla simulazione pediatrica, ed ai laboratori professionalizzanti del Corso di Laurea in Infermieristica Pediatrica, che ha sede presso l’ospedale Gaslini dal 2006.
  • 5 uffici al primo piano con sala ristoro.
  • Ampi corridoi vetrati nel perimetro del chiostro, che saranno usufruibili per la lettura e lo studio, con area ristoro.

L’offerta formativa complessiva è dedicata a tutti i frequentatori che entrano a vario titolo in Istituto: sia il personale operante nell’Istituto Giannina Gaslini, ma anche l’utenza esterna, nazionale ed internazionale (ricercatori nei diversi campi delle discipline pediatriche). Prevede l’organizzazione di convegni, congressi, conferenze, workshop, sulla base delle eccellenze presenti in Istituto e sulle collaborazioni scientifiche con Centri specializzati italiani ed internazionali.

L’offerta comprende: partecipazione a corsi formativi interni; partecipazione a iniziative formative esterne; partecipazione formale a gruppi di studio, ricerca, sperimentazione di modelli organizzativi innovativi, riunioni, studio di casi, a livello aziendale ed a livello dipartimentale; divulgazione di materiali scientifici, linee guida, percorsi diagnostici – terapeutici assistenziali (pdta) e protocolli operativi con la collaborazione delle direzione e dei dipartimenti.

Attualmente è di competenza del centro di formazione dell’ospedale anche il coordinamento del Corso di laurea in Infermieristica Pediatrica afferente all’Università di Genova. Il corso è articolato in 3 anni partendo dallo studio delle discipline propedeutiche fino all’approfondimento specialistico ad alta complessità assistenziale. I tirocini vengono svolti presso gli spazi dell’Istituto Gaslini, garantendo la qualità così da consentire la conoscenza di varie realtà medico-specialistiche.

La Fondazione Gerolamo Gaslini

La Fondazione Gerolamo Gaslini nasce nel 1949 per volere del Senatore Gerolamo Gaslini, già fondatore e finanziatore nel 1931 della costruzione dell’ospedale pediatrico Giannina Gaslini, inaugurato nel 1938. Scopo della Fondazione è quello di devolvere le proprie rendite e, occorrendo, i propri beni, alla cura, difesa ed assistenza dell’infanzia, della fanciullezza ed in particolar modo al potenziamento dell’Istituto Giannina Gaslini.

La Fondazione eroga annualmente un importo di 2 milioni di euro circa per la ricerca e i progetti di innovazione; affianca e supporta l’Istituto nelle diverse iniziative e ha deliberato un contributo straordinario di 20 milioni di euro per il Nuovo Gaslini. Sede della Fondazione è la sua abitazione nella Villa Canali Gaslini di Corso Italia 26 che, oltre ad ospitare gli uffici, viene utilizzata oggi anche dall’Istituto Gaslini per eventi, corsi e seminari.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here