AlgoWatt, finanziamento europeo da 225 mila euro per il progetto ResilMesh (programma Horizon)

La società partecipa in qualità di fornitore di servizi di operation & maintenance per impianti fotovoltaici tramite la piattaforma Pam

AlgoWatt, finanziamento europeo da 225 mila euro per il progetto ResilMesh (programma Horizon)

AlgoWatt si è aggiudicata un finanziamento di 255 mila euro circa per attività di digital energy solution provider & system integrator sul progetto ResilMesh – Situation aware enabled cyber resilience for dispersed, heterogenous cyber systems, finanziato nell’ambito del programma Horizon Europe.

Nell’ambizioso contesto della protezione olistica delle infrastrutture critiche, il progetto ResilMesh svilupperà una serie di strumenti innovativi per la realizzazione di una security orchestration and analytics platform architecture (Soapa) fondata sul concetto di cybesecurity awareness per migliorare la resilienza delle infrastrutture digitali attraverso il raggiungimento di diversi obiettivi:

  • Migliorare l’aggregazione end-to-end di dati e l’interoperabilità dei controlli di sicurezza nelle infrastrutture digitali distribuite;
  • Fornire ai Computer Security incident response team (Csirt) una migliore consapevolezza delle interdipendenze tra servizi e risorse nelle reti infrastrutturali gestite e monitorate;
  • Aiutare i Csirt a sviluppare capacità di resilienza informatica;
  • Sviluppare algoritmi e strumenti basati su Artificial Intelligence per il rilevamento e la previsione tempestiva e continua di attacchi informatici;
  • Sviluppare un sistema di valutazione della situazione per visualizzare e prevedere il rischio a livello di rete.

ResilMesh definirà l’architettura proposta combinando controlli di sicurezza esistenti e strumenti forniti dal consorzio partecipante con elementi open source già disponibili, sviluppando algoritmi e strumenti software per migliorare il rilevamento e la previsione di attacchi alle infrastrutture. Il progetto convaliderà il funzionamento delle innovazioni proposte attraverso 3 casi d’uso in diverse categorie di infrastrutture (Scada per il monitoraggio di rinnovabili, robotica per smart manufacturing e infrastrutture civili regionali) e 5 casi d’uso da definire tramite apposite open call. Gli 8 progetti pilota complessivi previsti garantiranno che la piattaforma venga valutata su un’ampia gamma di infrastrutture critiche e in diversi ambiti applicativi.

Nel contesto del progetto, AlgoWatt, in qualità di fornitore di servizi di operation & maintenance per impianti fotovoltaici (tramite la piattaforma Pam), contribuisce alle attività di validazione con un significativo caso d’uso che affronta l’integrazione di diverse tecnologie complementari (impianti FV, inverter, Scada, protocolli di telecomunicazione, ecc.).

Gli obiettivi della sperimentazione saranno 1) testare un approccio distribuito alla cybersecurity awareness che coinvolga gli operatori dei servizi legati a rinnovabili ed operazioni di O&M (includendo sistemi e risorse, con una visione olistica della gerarchia e delle relative interdipendenze) e 2) rilevare e prevedere anomalie e attacchi informatici nei servizi di O&M per fonti rinnovabili fondati sull’utilizzo di Industrial Internet of Things (IIoT) e Operational Technology (OT).

AlgoWatt metterà a disposizione del Consorzio il proprio expertise industriale come digital energy solution provider & system integrator, offrendo alle innovazioni proposte dal progetto un banco di prova ibrido IT/OT in un contesto applicativo di rilevante impatto economico e sociale quale la resilienza del sistema energetico legato alla produzione da fonti rinnovabili (in particolare, impianti FV).

Il progetto ResilMesh, della durata complessiva di 36 mesi e con investimenti per circa 6,7 milioni di euro (finanziamento Ec di circa 6 milioni), è coordinato dalla Technological University of The Shannon: Midlands Midwest.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here