Torna il Silver Economy Forum: la qualità della vita al centro della 5ª edizione

In programma a il 14, 15 e 16 novembre a Genova e, per la prima volta, anche a Roma (venerdì 24/11)

Il primo evento in Italia dedicato al mondo degli over 50 torna il 14, 15 e 16 novembre 2023 a Genova e per la prima volta proporrà una quarta giornata a Roma, venerdì 24 novembre. Speakers di rilievo a confronto in sessioni di lavoro, incontri B2B, spazi espositivi, aree ed eventi aperti al pubblico, dibattiti, conferenze e workshop per comprendere i cambiamenti della società di domani insieme ad economisti, aziende, associazioni, amministratori ed esperti di settore.

Il Forum, ideato e organizzato da Ameri Communications, è impegnato a valorizzare e far emergere la filiera di eccellenze della silver economy italiana, con il patrocinio e la partecipazione di importanti partner sul territorio, tra i quali Regione Liguria, Comune di Genova, Associazione Genova Smart City, Camera di Commercio e Università degli Studi di Genova, e con il supporto di importanti aziende, associazioni e ordini professionali.

Il titolo e filo conduttore di questa edizione, #Life, pone al centro il miglioramento della qualità della vita della popolazione silver. La 5ª edizione si focalizza sulla ricerca di nuove possibilità per la popolazione “over-anta” per vivere bene e a lungo: dalle scoperte scientifiche e tecnologiche a tutti i servizi che favoriscono il benessere psico-fisico della persona. Le conferenze verteranno sulle nuove e importanti tematiche che ruotano intorno al mondo dei “silver”: l’arte della prevenzione, longevità e alimentazione, digitalizzazione della sanità, psicologia dell’invecchiamento, sostenibilità economica e crescita demografica, e-health e intelligenza artificiale, turismo extra stagionale e tempo libero, nuove soluzioni abitative.

Altra preziosa occasione di confronto sarà quella offerta alle imprese nello spazio riservato agli incontri b2b per cogliere nuove opportunità di business e partnership in un settore che, secondo le stime, incide tra il 16,6 ed il 19,7% del pil italiano, vale a dire tra i 297 e i 350 miliardi di euro: un bacino, quello della popolazione con più di 65 anni, che è dunque quantitativamente e qualitativamente sempre più significativo, e a cui il sistema-paese è chiamato a guardare con un nuovo approccio.

“La salute incontra il cittadino” è, invece, il programma di appuntamenti che per tutti i tre giorni genovesi del Silver Economy Forum 2023 offrirà al pubblico la possibilità di effettuare gratuitamente test di controllo e frequentare corsi di primo soccorso realizzati in collaborazione con la Croce Rossa italiana e altri partner dell’iniziativa.

Altra novità di questa edizione è l’Hackathon realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Genova, che vedrà gli studenti di diversi dipartimenti dell’Ateneo affrontarsi in una sfida per la creazione di progetti innovativi a favore della silver age.

«Siamo orgogliosi di avere promosso quella che si è ormai consolidata come la principale rassegna di settore in Italia – sottolinea Daniela Ameri, presidente del Silver Economy Forum – e di averlo fatto partendo proprio da Genova, città che per la sua particolare demografia è stata anticipatrice di dinamiche con cui il nostro paese e l’intero continente sono oggi chiamati a confrontarsi e che costituiscono una delle sfide più importanti della società contemporanea. In questo senso, essere riusciti ad estenderne l’ambito anche a Roma non fa che certificare la crescita del Forum, capace di essere sempre più incisivo nei confronti dei massimi decisori a livello politico-amministrativo. Nostra ambizione è inoltre quella di andare oltre la cerchia degli addetti ai lavori e di coinvolgere direttamente l’opinione pubblica attraverso iniziative rivolte direttamente alla popolazione e agli studenti».

Silver economy, i numeri

La popolazione italiana ultrasessantacinquenne ammonta a 14 milioni 177 mila individui al 1° gennaio 2023, e costituisce il 24,1% della popolazione totale[1]. Si stima, inoltre, che le persone con almeno 50 anni in Ue saranno 222 milioni nel 2025, il 43% della popolazione, con un valore per la silver economy europea di 5,7 trilioni di euro: un ruolo vitale all’interno di diversi settori.[2]

Se questa è la dimensione quantitativa del fenomeno, sul piano qualitativo si può agire per migliorare il benessere della popolazione anziana in modo che l’ampliamento dell’orizzonte temporale della vita vada di pari passo, il più a lungo possibile, con anni vissuti in buona salute, liberi da condizioni che limitano l’autonomia e la capacità di avere una vita di relazione soddisfacente. Le evidenze al riguardo sono incoraggianti; il limite di età che definisce l’ingresso nella terza e quarta età si va fluidificando.

I concetti di invecchiamento attivo e silver age si identificano con una fase della vita sempre più ampia, in cui le persone, pur avendo superato di molto la soglia dei 65 anni di età, vivono in buona salute e continuano a partecipare pienamente ai vari ambiti della vita sociale, economica, politica e culturale.

Lo studio di soluzioni specifiche rivolto al settore Silver si conferma sempre più rilevante e al centro delle proposte legate a stili di vita, prevenzione e sanità, benessere e modelli abitativi.

Si tratta nei diversi settori di riferimento di una vera e propria “nuova potenza economica”, con una elevata capacità e propensione alla spesa.

Come partecipare

L’evento è gratuito e aperto al pubblico: per partecipare alle sessioni è necessaria la registrazione a questo link.

Tutte le informazioni su come diventare sponsor e sulle proposte di partecipazione sono disponibili qui.

[1] Fonte: Istat, 2023
[2] Fonte: Report “The Silver Economy” Oxford Economics e Technopolis Group per conto della Commissione Europea, 2018

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here