Poste Italiane: dal 2022 oltre 100 postini assunti nel genovese

Previsti 23 nuovi ingressi entro la fine dell’anno

Dal 2022 ad oggi sono entrati in servizio, nei centri di recapito genovesi di Poste Italiane, 109 portalettere con un contratto a tempo indeterminato. La selezione dei neo-assunti, stabilizzati, è avvenuta tra il personale che ha già lavorato in passato come portalettere con uno o più contratti a tempo determinato e per una durata complessiva di almeno 6 mesi.

Gli ingressi sono stati inseriti nelle attività di consegna di corrispondenza e pacchi nei Centri di recapito presenti sul territorio, per poter supportare le attività legate agli elevati volumi di pacchi in circolazione sul network postale, a seguito dello sviluppo dell’e-commerce che continua a far registrare forti crescite.

Il programma di politiche attive del lavoro, che riguarderà circa 2100 assunti in tutta Italia, di cui 75 in Liguria, è concordato con le organizzazioni sindacali, e contribuisce a realizzare in modo efficace le strategie delineate nel piano industriale “2024 Sustain & Innovate”, in particolare per quanto riguarda la nuova organizzazione del recapito che vede la trasformazione della figura del portalettere sempre più incentrata sul crescente mercato dei pacchi.

In provincia di Genova sono previsti 23 nuovi ingressi per la fine dell’anno, attesi nei centri di Arenzano, Genova recapito Mura Zingari, Genova recapito Orsini, Genova recapito Ponente, Genova recapito Prà, Genova recapito Terralba, Genova recapito Valbisagno e Genova recapito Valpolcevera.

Prosegue dunque anche attraverso queste assunzioni, l’impegno di Poste Italiane nel creare nuove opportunità di lavoro e a garantire una presenza costante e qualificata sul territorio, dimostrando concretamente la propria vicinanza alle comunità, al territorio e alle esigenze di tutti i cittadini.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here