Mitsubishi Electric contribuisce al progetto del Waterfront di Levante

L'azienda fornirà le proprie pompe di calore che verranno impiegate anche per la produzione di acqua calda sanitaria

Mitsubishi Electric contribuisce al progetto del Waterfront di Levante

I due scafi del Waterfront di Levante, progettati per rispettare l’approccio “nzeb – nearly zero energy building”, saranno i primi due edifici della Liguria a essere certificati “leed”, costruiti con materiali di pregio nel pieno rispetto dell’ambiente, con ampie superfici vetrate per massimizzare la vista sul mare e l’illuminazione naturale. Il progetto del complesso residenziale è stato affidato agli studi Renzo Piano Building Workshop e Obr.

Alla realizzazione del quartiere Isola, creato in seguito allo scavo e allagamento dei nuovi canali, sta contribuendo anche Mitsubishi Electric che si occuperà della fornitura delle apparecchiature per l’impianto di climatizzazione e ventilazione. L’azienda giapponese, infatti, fornirà tecnologie che, oltre a garantire il massimo comfort abitativo, rispettano gli elementi naturali, il mare in particolare.

Per questo intervento del Waterfront di Levante, Mitsubishi Electric fornirà le proprie pompe di calore che, oltre a garantire il clima ideale in qualsiasi stagione, verranno impiegate anche per la produzione di acqua calda sanitaria.

«Waterfront di Levante è il futuro dell’architettura e siamo davvero onorati di farvi parte. Con Renzo Piano condividiamo l’attenzione al benessere delle persone e al rispetto dell’ambiente che circonda gli edifici da lui progettati», ha dichiarato Fabrizio Maja, Branch vicepresident di Mitsubishi Electric.

«Ci siamo posti l’obiettivo, con Renzo Piano Building Workshop, di far fare un salto generazione all’offerta immobiliare residenziale in tutta la regione. In linea con le migliori practices internazionali. Non solo quindi un’architettura iconica, ma anche un’attenzione outstanding sulla sostenibilità ed il wellbeing per l’utenza. Ecco allora immobili certificati leed, di livello gold, la talassotermia (ovvero l’utilizzo dell’acqua di mare come base per generare il caldo ed il freddo), un flying carpet fotovoltaico che copre gran parte dei consumi condominiali. Sul wellbeing mi piace citare i vari spazi comuni per palestra, Smart working, attività conviviali ecc, oltre a un filtraggio dell’aria primaria negli appartamenti che porterà ad una purezza della stessa al di sopra degli standard comuni. Una sfida alta, che vede Mitsubishi Electric al nostro fianco», ha dichiarato Massimo Moretti, direttore generale di Cds Holding Spa, partner dell’azienda giapponese.

Il lotto residenziale di Waterfront di Levante sarà ultimato nella prima metà del 2024.

Considerando la prossimità al mare, verranno installati per la climatizzazione i modelli di pompe di calore ad alta efficienza FX-W-G05 /H e per la produzione di acqua calda sanitaria i modelli EW-HT che utilizzeranno tutti proprio il mare come sorgente. Questo modello in particolare, FX-W-G05 /H è stato progettato e ri-adattato per l’occasione per rispondere alle esigenze di comfort e benessere interno, offrendo livelli di efficienza imbattibili e un ridotto impatto ambientale grazie all’impiego di refrigerante green a basso GWP. Il compito di coordinare il sistema di climatizzazione e le macchine dedicate alla produzione di acqua calda sanitaria sarà affidato a Manager3000+ 2T, il sistema centralizzato di controllo dedicato alla gestione di pompe di calore e unità polivalenti per la produzione simultanea di acqua calda e fredda. Manager3000+ permette di gestire efficacemente i carichi termici in base alla reale richiesta dell’impianto e di monitorare costantemente le condizioni impiantistiche selezionando la sequenza di unità più performante.

Anche la gestione del ricambio e del ricircolo d’aria e della ventilazione primaria sarà affidata alle soluzioni della società giapponese con i modelli Ahu Wizard, caratterizzati da sistemi di recupero di calore ad alta efficienza e componenti capaci di garantire il controllo delle condizioni di ricambio dell’aria. Per poter resistere all’ambiente marino, queste unità sono state completamente personalizzate riservando grande attenzione alla protezione dei componenti interni, inoltre, per potersi inserire in un contesto architettonico così all’avanguardia anche le loro dimensioni sono state ridotte e studiate ad hoc per rispettare gli ingombri disponibili.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here