Inflazione, Istat: Genova e la Liguria sono, anche ad agosto, le più care d’Italia

Nel capoluogo ligure l'inflazione è a +7,1%, nettamente sopra a quella delle altre grandi città italiane

Ancora una volta Genova e la Liguria sono maglia nera d’Italia per inflazione.

Dal report mensile dell’Istat emerge come nel mese di agosto prosegua la fase di rallentamento dell’inflazione (scesa a livello nazionale a +5,4%) e della sua componente di fondo (+4,8%). Tuttavia in Liguria l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic) ad agosto è ancora il più elevato d’Italia, a +6,8% su base annua. Ancor peggio va a Genova, dove l’inflazione è a +7,1%, staccando nettamente tutte le altre grandi città italiane.

A livello di macroaree l’inflazione è più alta di quella nazionale nel Nord-Ovest (da +6,1% a +5,8%), nel Centro (da +6,1% a +5,5%) e nelle Isole (da +6,4% di luglio a +5,5%), mentre risulta inferiore al Sud (da +5,8% a +5,2%) e nel Nord-Est (da +5,6% a +5,0%).

Nei capoluoghi delle regioni e delle province autonome e nei comuni non capoluogo di regione con più di 150mila abitanti l’inflazione più elevata, come detto, si osserva a Genova (+7,1%), seconde Perugia, Messina e Torino (tutte e tre a +6,1%), mentre le variazioni tendenziali più contenute si registrano a Potenza (+3,4%) e a Trento (+3,8%).

La decelerazione su base annua dei prezzi al consumo, ancora fortemente influenzata dalla dinamica dei beni energetici, riflette anche l’evoluzione favorevole dei prezzi di alcune tipologie di servizi (ricreativi, culturali e per la cura della persona e di trasporto) e il rallentamento su base tendenziale dei prezzi dei beni alimentari, la cui crescita in ragione d’anno rimane, tuttavia, su valori relativamente alti (+9,7%). Permane, infine, elevato, sebbene in decelerazione, il ritmo di crescita dei prezzi del “carrello della spesa”, che ad agosto si attesta a +9,4%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here