Centrale del Latte d’Italia: primo semestre di conti ampiamente positivi

Fatturato di 169,8 milioni di euro, con un incremento del 17,1%

Centrale del Latte d’Italia, quotata al segmento Star di Borsa Italiana e oggi terzo player italiano del mercato del latte fresco e a lunga durata (detiene anche Latte Tigullio – Centro Latte Rapallo), ha chiuso il primo semestre con un utile netto pari a 3,6 milioni di euro, contro i 2,3 milioni di euro dell’anno precedente.

La società registra un fatturato di 169,8 milioni di euro, con un incremento del 17,1% rispetto ai 145 milioni del 2022, grazie alla capacità di acquisire nuova clientela nel comparto Dairy e di un incremento del prezzo medio di vendita come conseguenza di una forte inflazione che ha caratterizzato anche i primi sei mesi del 2023.

L’ebitda del primo semestre si attesta a 15,6 milioni, contro gli 11,9 milioni del pari periodo 2022, con un ebitda margin del 9,2%, in aumento rispetto all’8,2% riportato nel primo semestre 2022. Il risultato operativo netto (ebit) è pari a 7,3 milioni, in aumento rispetto ai 3,8 milioni dell’anno prima (+89,9%).

Migliora la posizione finanziaria netta di 14 milioni di Eero, passando da –58,7 milioni di euro del 31/12/2022 a –44,7 milioni di euro del 30/06/2023, grazie alla capacità della Società di generare cassa dall’attività operativa.

I risultati sono stati apprezzati dal mercato che ha decretato un rialzo di oltre il 17% nella giornata odierna.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here